mollica sanremo parkinson cieco
In qualità di inviato del TG1, Mollica segue il Festival di Sanremo dal 1981

Lo storico cronista di Sanremo Vincenzo Mollica ha raccontato i suoi problemi di salute: “Ho il Parkinson e sono quasi cieco, ma non mi arrendo”.

Vincenzo Mollica ha raccontato i suoi problemi di salute al Corriere della Sera. “Le mani che tremano? Quello è il morbo di Parkinson. Non mi faccio mancare nulla. Ho pure il diabete. Sono un abile orchestratore di medicinali”. Il giornalista ha riferito di essere affetto dal glaucoma fin da quando aveva di 7 anni e di essere diventato, negli ultimi anni,  completamente cieco ad un occhio. Ad aggravare la situazione, anche il morbo di Parkinson. “Andrea Camilleri mi ha spronato a non abbattermi, a sviluppare gli altri sensi. Ignoro che cosa sia la depressione. Mi sostengono due pilastri: famiglia e lavoro. Nella vita non ho altro”.

Vicenzo Mollica: “Sanremo è una festa nazionale”

Vincenzo Mollica è uno dei volti storici di Sanremo. Come inviato TG1, Mollica ha seguito personalmente il Festival per 38 edizioni a partire dal 1981. Sanremo piace ancora ed è così seguito perché, secondo Mollica, “è una festa nazionale” in grado di unificare, a modo suo, l’Italia. A proposito di Sanremo, Mollica ha raccontato un simpatico aneddoto con Mike Bongiorno. “Una volta Mike disse che io avrei dovuto condurre un festival, prima o poi. La cosa non mi è mai passata per la testa e mai mi passerà. In realtà lo stesso Mike dovette ricredersi, perché una volta mi disse ‘Ma tu fai collegamento in blue jeans e maglione? Così non presenterai mai il festival‘”.

LEGGI ANCHE —> FESTIVAL DI SANREMO: ANNA TATANGELO SI COMMUOVE SUL PALCO DELL’ARISTON

Facebook Comments