Cani in autobus, è possibile portarli? Informazioni e regole da sapere

È possibile portare i cani in autobus? Ecco le informazioni e regole da sapere quando si vuole prendere i mezzi pubblici con i propri amici a quattro zampe.

Quando si adotta un animale e in particolare un cane, bisogna essere informati su diversi aspetti. Non si tratta soltanto di prendersi cura di loro fattivamente dandogli da mangiare o da bere o portarli a spasso a fare i bisogni, ma anche conoscere quali sono le regole da rispettare se ad esempio si vogliono prendere mezzi di trasporto pubblici in loro compagnia.

Cani in autobus
Pexel

In molti ad esempio si chiedono è possibile portare i cani in autobus? Scopriamo insieme tutte le informazioni inerenti a questo argomento e anche dettagli riguardanti le regole da rispettare sugli altri mezzi pubblici.

Cani in autobus, le norme da seguire

Per chi si muove spesso in giro per la città in compagnia del proprio cane, possono essere particolarmente utili informazioni che riguarda l’utilizzo di mezzi di trasporto pubblici. I cani in autobus ad esempio sono consentiti, ma bisogna rispettare delle specifiche regole.

In primis bisogna sempre avere con sé l’animale al guinzaglio e museruola e tenerlo in braccio qualora fosse di piccola taglia. Bisogna poi cercare di evitare di tenere l’animale in un luogo di passaggio e fare in modo che questo ovviamente non sporchi il mezzo.

Se ad esempio infatti il cane fa la pipì o altro, spetta proprio al padrone dover pulire o pagare una ditta che si occupi della pulizia del mezzo. Inoltre occorre specificare che non si possono portare più di due cani per volta. Regole che non limitano dunque la possibilità per una persona di poter tranquillamente utilizzare questi mezzi anche in compagnia del proprio cane, ma che devono essere seguite nel rispetto del prossimo.

Tram e metro, i cani possono salire a bordo?

Tra gli altri mezzi più diffusi in moltissime città ci sono ad esempio tram e metro o treni urbani. Anche in questo caso bisogna sapere come comportarsi prima di decidere di salirci con il proprio animale. In questi mezzi di trasporto sono ben accetti cani o altri animali domestici, ma vige sempre l’obbligo di portare con sé il l’animale al guinzaglio e di tenere anche la museruola. Inoltre in grandi città come ad esempio a Roma non si possono trasportare all’interno di ogni vettura più di due cani.

Gli animali devono essere portati con sé soprattutto negli orari meno affollati, evitando ad esempio quelli di punta che possono essere dalle 7:00 alle 9:00 del mattino o dalle 17:00 alle 20:00. Una grande eccezione la fanno i cani guida, che possono sempre accompagnare i propri padroni non vedenti. Il cane di piccola taglia invece deve sempre essere tenuto in braccio.

Viaggiare in taxi, le regole da sapere

Anche il taxi è un mezzo molto utilizzato per muoversi in città, ma è possibile salirci in compagnia del proprio cane? Generalmente le regole del trasporto in questi mezzi sono stabilite dalle aziende che si occupano di questo servizio e quindi può capitare che alcuni facciano salire a bordo padrone e cane, esclusivamente di piccola taglia, che può essere tenuto in braccio. Altri però potrebbero impedire questa possibilità, non accettando di far viaggiare un animale a bordo del mezzo.

In alcune città però pare che esistano dei servizi specifici di taxi dove si può tranquillamente salire con il proprio animale. È sempre meglio dunque informarsi in ogni città se esiste un servizio di questo tipo, oppure chiedere precedentemente ad un tassista se accetta il cane a bordo.

Treni, aerei e navi, viaggiare con il proprio cane

Per quanto riguarda invece mezzi di trasporto un po’ più specifici come treni, aerei e navi che ci permettono di fare spostamenti più lunghi e di viaggiare con il proprio animale, esistono regole specifiche da sapere.

  • Per quanto riguarda ad esempio i viaggi in treno è assolutamente possibile portare con sé il proprio animale, ma bisogna fare una differenza tra cani di grossa taglia e piccola. Questi ultimi ad esempio devono viaggiare sempre all’interno di un trasportino che deve avere delle misure specifiche. Inoltre bisogna sapere che si può viaggiare soltanto con un animale. In carrozze come cuccette o vagoni letto, si deve prenotare uno scompartimento intero ed è inoltre assolutamente vietato portare con sé gli animali in carrozza ristorante o bar. Per viaggiare con cani di grossa taglia invece si deve acquistare un biglietto che va ad aggiungersi a quello del padrone. Vige inoltre l’obbligo di stare al guinzaglio e avere la museruola. Anche in questo caso per chi decide di viaggiare in vagoni letto o cuccette, bisognerà acquistare l’intero scompartimento.
  • Per quanto riguarda invece il trasporto in nave, sappiamo che ogni compagnia ha una politica diversa e dunque quello che è consigliato fare è informarsi preventivamente. In generale i cani di piccola taglia dovrebbero essere ammessi per viaggiare in cabina insieme al padrone. Quelli di grossa taglia invece generalmente alloggiano in aree dove sono previste delle gabbie dove vengono inseriti. Altra informazione utile da sapere è che solitamente i cani possono passeggiare sul ponte della nave, ma per farlo devono essere tenuti al guinzaglio e il padrone deve tenere con sé la museruola per ogni evenienza.
  • Anche per chi vuole viaggiare in aereo è consigliabile informarsi preventivamente su quelle che sono le regole stabilite dalla compagnia che si sceglie, perché possono variare di molto le regole. Solitamente però i cani di piccola taglia viaggiano insieme al proprietario all’interno di un trasportino. Quelli invece di grossa taglia purtroppo devono essere sistemati in stiva e all’interno di gabbie. Alcune compagnie inoltre potrebbero richiedere per il trasporto di animali il pagamento di un biglietto.