Fare reclamo a Sky? Come possono segnalare disservizi i clienti

Qual è la procedura che un cliente abbonato alla piattaforma Sky può seguire per fare un reclamo? Ecco le informazioni che stavate cercando.

Una delle più grandi aziende che si occupa di telecomunicazione è Sky, che vanta di essere il più grande operatore di Pay tv in Europa. Si tratta dunque di un servizio a pagamento che offre la possibilità ai propri clienti di poter accedere a numerosi canali, molti di questi in HD, che si occupano di argomenti diversi tra cui cinema e sport in primis.

Sky
Facebook

Non è escluso però che nonostante le elevate prestazioni di questo servizio, possano avvenire dei disservizi tali da spingere a voler fare un reclamo. Ma qual è la procedura per poterne fare uno? Scopriamo insieme le informazioni necessarie per risolvere il problema.

Sky, la procedura per i reclami

Nonostante sia un servizio a pagamento Sky è in realtà scelto da migliaia di spettatori, che si affidano ad esso per poter seguire i loro programmi preferiti. Gli amanti del calcio possono trovare ad esempio numerosi canali dedicati a questo sport, con numerose partite che vengono mostrate in canali in HD. Ma sono in realtà anche tanti altri i programmi che vengono trasmessi e che sono molto amati dal pubblico, che possono essere visti soltanto grazie a questo servizio, come ad esempio X Factor, noto talent show molto seguito.

Nonostante sia leader nel settore delle telecomunicazioni anche tale piattaforma può andare incontro a dei disservizi. In particolare alcuni clienti potrebbero avere dei problemi con la visione di alcuni canali, che però generalmente sono dovuti a problemi temporanei come avverse condizioni meteo. C’è anche chi potrebbe avere una assenza del segnale durante la visione di un programma, e per questo motivo è consigliato ad esempio staccare e riattaccare la spina della corrente.

Altri ancora hanno avuto problemi con il telecomando, con la digital key, ma in realtà non sono soltanto di natura tecnica i disservizi che generalmente vengono riscontrati. Potrebbero esserci ad esempio errori nella fatturazione, o un ritardo nell’attivazione di particolari servizi, oppure avere attivati dei servizi non richiesti. Sul sito ufficiale si trova comunque una sezione in cui sono elencate le principali problematiche riscontrate dai clienti e consigli per la risoluzione di questi.

Se un determinato problema persiste nonostante le istruzioni e i consigli dati sul sito, l’ideale è contattare il Servizio Clienti, che è possibile fare direttamente in internet nella sezione Contatta Sky che si trova scorrendo in fondo alla home page. Per accedere all’assistenza dal sito bisogna comunque avere creato un proprio account e accedere ad esso seguendo poi le istruzioni e cliccando su Assistenza tecnica. Se non si risolve il problema nemmeno con la gestione dell’assistenza del servizio clienti, si può decidere di inviare un reclamo scritto, come avviene per altre piattaforme, di cui si può trovare online il modulo.

Nel compilare il modulo bisognerà dare informazioni personali e scrivere il motivo per cui si decide di fare una segnalazione. Il reclamo si può spedire tramite raccomandata all’indirizzo Sky Italia Casella postale 13057, 20141 Milano  o con posta elettronica certificata alla PEC servizioclientisky@pec.skytv.it. La società si impegna a dare risposta entro 30 giorni e comunicare anche i provvedimenti che si vogliono adottare per la risoluzione del problema. Se entro però i 30 giorni il cliente non vede soddisfatte le  proprio richieste può decidere di tentare la conciliazione appoggiandosi a un Comitato regionale per le comunicazioni o ad un altro organismo extragiudiziale. Bisogna compilare il formulario UG e inviarlo come raccomandata, inserendo anche una copia del proprio documento d’identità.

Se nemmeno questa strada garantisce la risoluzione dei problemi, entro sei mesi si può chiedere ricorso all’Autorità garante per le comunicazioni, Agcom, tramite formulario GU14. Come ultima possibilità c’è quella di rivolgersi al giudice di pace.