Enrico Montesano: a quanto ammonta oggi il suo patrimonio? Non ci crederai

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Lo abbiamo visto fino a poco tempo fa cimentarsi con le coreografie del longevo talent show di Rai 1, Ballando con le Stelle, esibendosi in danze scatenate. Ma ci siamo mai chiesti a quanto ammonta il suo patrimonio? Parliamo del “sempre verde” Enrico Montesano.

Alla soglia degli 80 anni, Enrico Montesano, mattatore della commedia italiana da oltre 50 anni, classe 1945, figlio di differenti e felici epoche sia del cinema che del teatro, e attore di palcoscenico di grandissimo profilo, fa ancora parlare di sé e rappresenta certamente uno dei personaggi dello spettacolo più amati dal nostro pubblico.

Enrico Montesano
finte foto ansa

Come dimenticare gli inizi carriera, accanto al compianto Gigi Proietti, nel ruolo dello squattrinato e sfortunato giocatore di cavalli Pellicci Armamndo alias Pomata? Oppure come non commuoverci nel rivedere le sue commedie di fine anni 70, quando, in pellicole come il Conte Tacchia, accanto a Vittorio Gasmann e Paolo Panelli, raccontava le goliardie della Roma trasteverina di inizio novecento.

La maturità artistica lo ha visto lasciare il cinema per scegliere il, teatro, laddove, in particolare al Sistina, negli anni 90, era capace di fare il pienone ogni sera. Poi, il ritorno sporadico al grande schermo, il tentativo di intraprendere la carriera politica e i due matrimoni alle spalle.

Enrico Montesano, mostro sacro del cinema e del teatro: ecco il suo patrimonio

Gli anni trascorrono inesorabili, ma cosa sarebbe il nostro cinema senza Enrico Montesano? Lo abbiamo amato in ogni suo ruolo, dal cameriere che si finge nobile nel film a episodi Grand Hotel Excelsior, per non deludere la figlia Adelina, per la quale fa sacrifici immensi pur di farla studiare in un collegio svizzero, fino al ruolo del carabiniere pasticcione accanto a Carlo Verdone. Parliamo di uno dei capolavori della commedia, appunto i Due Carabinieri, accanto a un giovanissimo Massimo Boldi.

Molto attivo sui social, lo abbiamo visto commuoversi per la morte dell’amico Proietti, e adesso, negli ultimi giorni, finire al centro del vortice delle polemiche, con la Rai, per una maglietta che inneggia alla nostalgia fascista (come è possibile, ci chiediamo poi visto che Montesano è notoriamente uomo di sinistra).

Mattatore del palcoscenico, ieri come oggi

Figlio di un cinema e di un teatro che di certo lo ha reso anche benestante, non possiamo sapere con certezza a quanto ammonti oggi il patrimonio di Enrico Montesano. Di certo potremmo pensare che non se la passa affatto male. In passato Enrico Montesano era considerato uno degli attori comici più ricchi di Italia, oggi il suo patrimonio potrebbe essere variato.

Di certo negli ultimi 10 anni la sua mole di lavoro, vista anche l’età, è leggermente calata. Tra gli anni 80 e gli anni 90 si stima che il suo patrimonio superasse i due miliardi delle vecchie lire.

Per quanto riguarda il cachet percepito a Ballando con le Stelle, si ipotizza una cifra intorno ai 30mila euro, che non dovrebbe essere stata scalfita dall’episodio della Xmas. Una cosa è certa: Montesano ha cominciato dal nulla, dalla gavetta vera e propria. Ha alle spalle anni e anni di spettacolo, tra cinema, tv e teatro. Tutto quello che ha ottenuto se l’è guadagnato con merito. E allora, rivedendo i suoi film, ancora oggi, in particolare quel magrolino giocatore di cavalli che per farla in barba ai suoi creditori fingeva ogni volta la morte della povera nonna, non possiamo che apprezzare il suo immenso talento artistico.