PlayStation 5, quanto costa? Prezzo in aumento, ecco il motivo

Sony con la sua PlayStation 5 sta vivendo un momento molto complicato. Il prezzo è decisamente aumentato rispetto all’annuncio ufficiale. Ma quali sono i motivi di tale cambiamento?

L’annuncio ufficiale da parte di Sony della sua console di quinta generazione ha illuminato la scena di questo settore. Dall’annuncio in poi, però, l’azienda ha avuto serie difficoltà a produrre dispositivi. Cosa che ha portato un costo sempre più alto in base proprio alla sua non reperibilità.

PlayStation 5
Fonte foto: Canva

Una delle idee per il prossimo Natale potrebbe essere proprio una PlayStation 5. La console, però, ancora oggi è difficilmente trovabile nei negozi. Negozi che hanno di tutto ma non questo prodotto. Cosa che sta indispettendo, anzi lo ha già fatto, gli appassionati. Anche perché, le poche che sono in circolazione hanno dei costi molto alti e non accessibili a tutti.

Ci sono ancora oggi persone che pur avendo disponibilità economica non riescono ad acquistare questo prodotto. Anche se ci sarebbe un modo per averla. In generale, però, sembra che la PlayStation sia introvabile. I costi sono sempre più alti. Ma quanto costa ora la console? Il prezzo è davvero altissimo.

Perché ora la PlayStation 5 costa di più?

I prodotti della multinazionale nipponica hanno segnato la vita di tantissime persone. Sin dai primi dispositivi, la Sony ha conquistato tutti. Proprio per questo motivo, la domanda per la PlayStation 5 è davvero altissima. Questa, però, non sta venendo soddisfatta per i problemi la società ha riscontrato in questi anni. Si pensi che, oggi, una PlayStation può costare 700 euro. Ben oltre ai 500 per la versione standard.

Le evoluzioni tecnologiche hanno portato ad una console molto importante. Sia dal punto di vista hardware che software. Console che vanno oltre al semplice videogiocare. L’emergenza che stiamo ancora oggi vivendo ha portato la società in una situazione difficile. Oggi, reperire una PlayStation è al limite dell’impossibile.

In un primo momento c’è stato il blocco mondiale a seguito del Coronavirus. I rincari poi si sono innescati per vita dell’introvabilità delle materie prime per l’imballaggio. Senza dimenticare il problema dei semiconduttori. Tutti elementi che hanno portato a produrre pochi esemplari che hanno avuto un prezzo molto alto. Si è iniziato con 50 euro in più rispetto al listino fino a toccare cifre altissime. In un certo periodo, una PlayStation 5 costava almeno 900 euro. Oggi si possono avere anche dei bundle anche se il prezzo è alto.

Insomma, pare proprio che anche per Natale non ci saranno tante possibilità di acquistare una nuova console. Di certo, ci sarà qualche esemplare in vendita ma il prezzo non sarà basso. La scelta di procedere o meno è tutta del consumatore. Inoltre, la PlayStation incide sulla bolletta, soprattutto se accesa tutto il giorno.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news