Hai la Play Station accesa tutto il giorno? Occhio al consumo in bolletta

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Avere la Play Station accesa tutto il giorno è una pratica molto comune, visto che si tratta di una consolle usata ed amata in tutto il mondo. Ma sapete quanto consuma? Ecco quanto incide sulla bolletta.

La console è considerata una piattaforma di intrattenimento ed è quindi utilizzata da tutta la famiglia, sia grandi che piccini. Ma non tutti si chiedono quanta energia consuma quando è accesa o in stand by. Anche perché, incide sulla bolletta energetica proprio a seconda delle diverse modalità in cui viene utilizzato il videogioco. Andiamo a vedere le stime dei consumi della PS4 e PS5.

consumo play station
fonte foto: AdobeStock

Tagliare il consumo delle bollette elettriche è uno degli obiettivi primari degli italiani. Tante persone, infatti, sono alle prese con i risparmi in ogni settore. Anche perché le spese sono aumentate in modo vertiginoso proprio a causa del record dell’inflazione che ha colpito tutta Europa. In questo contesto, sono molte le famiglie che stanno cambiando in modo radicale il loro stile di vita.

Tra le abitudini che accumunano la maggior parte delle famiglie c’è l’uso della Play Station, presente in quasi tutte le case. La consolle è usata non solo dai piccoli, ma anche dai più grandi. Essendo un dispositivo elettronico è normale che consumi energia. Il problema è capire quanto incide sulla bolletta, sia quando è accesa che quando è in stand by. Il portale Money.it, ha sottolineato i consumi per quanto riguarda sia la PS4 che la PS5.

Quando consuma la Play Station: accesa e stand by

Per quanto riguarda la Play Station 4, si tratta di una delle consolle più vendute dalla Sony. Ed è anche una delle piattaforme che consuma di più della sua generazione. È bene sottolineare che il consumo della PS accesa dipende anche dalla versione. La PS4 Slim consuma 70-80 W, mentre la PS4 Pro consuma 140-150 W. Possiamo vedere come la prima è nettamente inferiore alla seconda.

Ma è bene specificare che la PS consuma anche quando è in stand by, anche se i numeri visti sono un bel po’ inferiori. In questo caso bisogna stare attenti alle impostazioni: carica controller, connessione internet e download aggiornamenti o giochi. La PS4 Slim non supera i 5 W, mentre la PS5 Pro arriva a consumare fino a 7,8 W. E ciò incide sulla bolletta, come tutti gli elettrodomestici fantasma.

In merito alla  Play Station 5, che è l’ultima versione, possiamo dirvi che si tratta di uno dei modelli più sofisticati e moderni che ci sono in circolazione. E quindi il consumo è ancora più elevato. Quando è accesa, per il modello base i consumi sono fino a 350 W. Mentre per il modello Digital Edition si parla di 340 W, quindi più o meno stiamo lì. Ed il consumo varia a seconda dell’uso.

Anche in questo caso bisogna prestare attenzione alle impostazioni. Se il videogioco rimane fermo sulla dashboard c’è un consumo di 50 W. Questi salgono a 65 W se si decide di navigare all’interno dei menù. In modalità stand by i consumi sono nettamente inferiori alla PS4 e consuma 2,1 W.

Come risparmiare con la Play Station?

Ci sono dei trucchetti che si possono adottare per cercare di risparmiare e ridurre il consumo della Play Station 4 e Play Station 5. Il primo passo che devi fare è quello di spegnerla quando finisci di usarla. È uno stratagemma semplice ed utile, per evitare che il consumo incida sulla tua bolletta. Tutto quello che devi fare è staccare il cavo di alimentazione.

Se vi scordare di spegnerla, si può anche impostare lo spegnimento automatico dopo un po’ di ore di inutilizzo. In questo modo si evita di tenere la PS in stand by per tante ore senza un reale motivo. È possibile anche disattivare funzioni che non ci interessano e che rimarrebbero attive anche quando è in stand by.