Internet addio con l’apocalisse: la tempesta solare mette a rischio il web

Internet è a rischio per via di una apocalisse. Gli scienziati hanno messo in allerta su una tempesta solare che potrebbe colpire il web e i social, trasformando la nostra esperienza comunicativa: ecco che cosa è stato detto.

Un mondo senza internet non ci pare vero è una possibilità remota per tutti noi. Eppure questo evento è stato previsto da alcuni scienziati che hanno parlato della possibilità dell’arrivo di una grande tempesta. Si tratterebbe proprio di una apocalisse solare in quanto l’attuale ciclo del sole potrebbe essere uno dei più intensi della storia dell’umanità e portare quindi questa tempesta che ci renderebbe tutti offline.

tempesta solare
fonte foto: Canva

Nel corso della storia ci sono stati tanti eventi noti con il termine di “Black Swan”, la cosiddetta “teoria del cigno nero”. Si tratta in pratica di quegli eventi imprevisti che hanno un effetto devastante, in grado di cambiare il corso della storia. Per esempio, possiamo citare la pandemia covid-19. La scienza aveva già avvertito della minaccia di una crisi sanitaria globale. Questo quando la natura si stava deteriorando e quindi erano forti le probabilità di un virus passi dagli animali all’uomo.

Una nuova teoria è stata rivelata proprio di recente e sempre dagli scienziati. Si tratta di un evento che produrrebbe una catastrofe consistente e si tratta di una potente tempesta solare. La domanda che si fanno molto non è se accadrà, ma quando. Diverse pubblicazioni scientifiche stimano che le probabilità di vederlo durante questo decennio siano piuttosto basse, ovvero del 1%.

Tempesta solare, arriva la fine di internet?

Mentre il web e i social sono alle prese per capire se davvero gli Stati Uniti verranno colpiti da un meteorite tra dodici anni, arriva un’altra novità. Si tratta della possibilità di vedere un intensa tempesta solare. Un evento che non influenzerebbe la salute umana e che quindi non metterebbe in pericolo la vita delle persone. Tuttavia, potrebbe provocare seri danni alla tecnologia che andrebbe a danneggiare la nostra civiltà iperconnessa.

Si tratta di un’apocalisse che lascerebbe offline miliardi di persone in tutto il mondo per mesi, se non per anni. Gli scienziati hanno sottolineato che un tale evento metterebbe fuori uso tutte le linee elettriche e i satelliti. Un fenomeno che è stato mappato grazie all’uso degli anelli degli alberi. I ricercatori hanno sottolineato che le foreste sono un ottimo punto per osservare le radiazioni cosmiche.

Il capo del team di ricerca ha pero spiegato che nel prossimo decennio c’è la possibilità dell’1% di vedere una tempesta di questo tipo. Ma la cosa che preoccupa di più è che questo non si può prevedere. Ed è proprio questo che è alla base dei dati più allarmanti. Ha poi spiegato che sono delle gigantesche esplosioni di radiazioni cosmiche che si sono verificate una volta ogni mille anni. Le cause però continuano ad essere misteriose.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news