Lavatrice, quanto costa farla di sera per un’ora? la risposta sorprende

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

La lavatrice è uno degli elettrodomestici che più preoccupano in questo periodo. Ma quanto costa farla 1 ora alla sera e a pieno carico? La risposta potrebbe sorprendere.

La crisi energetica ha messo in serissima difficoltà le famiglie. Le bollette hanno subito un aumento di prezzo davvero molto intenso. Di fatto, facendo attivare timori e perplessità nei vari cittadini. Ora, ad esempio, si calcola il tempo di utilizzo dei vari elettrodomestici.

Lavatrice
Fonte foto: Adobe Stock

I grandi elettrodomestici, mai come in questo periodo storico, preoccupano per i loro consumi. La riduzione in bolletta può avvenire non solo tramite il loro utilizzo ma anche tramite la loro classe energetica. Così come anche la tariffa che abbiamo può incidere sulla bolletta. Un dispositivo che rientra perfettamente in questo discorso è la lavatrice. Questo deve essere spesso utilizzato e il suo utilizzo rappresenta fonte di preoccupazione per molti.

Tutti gli elettrodomestici nella nostra abitazione portano la loro incidenza in bolletta. Per la lavatrice esiste anche una particolare alternativa. Un dispositivo che permette un certo risparmio. Per chi volesse continuare con il modello standard c’è da chiedersi quanto costi farla di sera, per un’ora, a carico pieno. Andiamo ad approfondire una situazione comune nelle nostre case.

Quanto costa azionare la lavatrice di sera per un’ora e a carico pieno?

Quando si ragiona sulla lavatrice in ottica di risparmio dobbiamo considerare sempre di farla a carico pieno. Gli ultimi dispositivi mettono in campo programmi ecologici che danno sollievo dal punto di vista dei consumi. Queste funzioni garantiscono un basso consumo e un’ora di lavatrice può anche costare poco. Si parla di una cifra vicino ai cinquanta centesimi.

Sulla questione costi in riferimento agli orari, questi aumentano se la classe energetica è bassa. Quindi, se abbiamo a disposizione un modello non proprio aggiornato. Per questo motivo, si deve cercare di avere un dispositivo non solo quanto più moderno possibile ma con una classe energetica adeguata.

Il risparmio si può legare anche all’ora in cui diamo il via agli elettrodomestici. Le tariffe legate alle fasce orarie, ormai, sono conosciutissime. Nel caso in cui facessimo la lavatrice in una determinata fascia oraria avremmo un grande risparmio. Se, invece, abbiamo una tariffa monoraria allora il risparmio non ci sarebbe in nessun momento.

Che sia una tariffa monoraria o legata agli orari, molto dipende dalla classe energetica dell’elettrodomestico. Anche perché, ed è giusto ricordarlo, il quarto trimestre di quest’anno presenterà un rincaro molto forte. L’Arera ha annunciato un aumento del 59%. Per tale ragione, queste pratiche di risparmio non possono passare sottotraccia. Per utilizzare questo dispositivo ci sono dei consigli utili. Indicazioni che garantiscono di alleggerire la prossima spesa che ci sarà con la bolletta della luce.