Truffa online, i tentativi sono vari: come fare per evitarli e a chi affidarci

La truffa online è cresciuta sempre più nel tempo. I tentativi sono molteplici e l’attenzione deve essere alta in ogni momento. Vediamo insieme cosa bisogna fare per difenderci e a chi affidarci in caso di risvolto negativo.

Con l’avvento di Internet e della tecnologia, le truffe online sono aumentate in maniera importante. Tra il 2020 e il 2021, i dati in per l’Italia sono in decisa salita. Tali numeri hanno portato ad una perdita pro capite di oltre 2.000 euro. Tali numeri, oggi, sono ancora più in aumento complice i diversi modi di agire.

Truffa online
Adobe Stock

La truffa online è, ormai, una realtà. Internet è un mondo vastissimo e l’inganno può essere praticamente ovunque. Tolti i siti conosciuti e sicuri, ci sono delle situazioni che possono portare alla perdita dei propri dati e di quelli del nostro conto in banca. La polizia di Stato nel report stilato ogni anno parla di una crescita del 27% su truffe che cercano di risalire ai dati della vittima e della sua banca. Nel 2021 sono state 18.000 persone che hanno denunciato episodi di phishing, smishing e altro.

Come detto, i tentativi possono palesarsi in qualsiasi momento. Anche quando si parla di ricerca del lavoro. Il tentativo è serio e può portare a cadere nel tranello creato, con tutte le conseguenze del caso. Andiamo, quindi, a vedere come fare per evitare problemi e, nel caso, a chi chiedere aiuto.

Come difenderci dalla truffa online?

Ci sono delle truffe che sono molto comuni. Partiamo da quella Covid con offerte di vaccini a domicilio e altre tipo di offerte. Poi ci sono quelle di assistenti di computer che offrono un programma da scaricare, meglio evitare di affidarci a loro. Si passa al trading online con call center che cercano di offrire una strada per questo mondo. Di recente, la truffa del trading ha portato nel dramma un aretino.

Infine, troviamo la falsa beneficenza con operatori che parlano di catastrofi varie. Il contatto avviene dopo aver visitato un sito non legare oppure aver cliccato su un banner. Troviamo poi gli appuntamenti online. Qui, il criminale gioca sui sentimenti cercando di rubare le informazioni personali.

Quando siamo caduti in trappola, bisogna immediatamente bloccare la nostra carta contattando il proprio istituto di riferimento. Questa azione va svolta velocemente. Passare poi alla denuncia alla Polizia Postale e lasciare una recensione così che altri utenti sappiano della truffa. Infine, modificare le credenziali di tutti gli account personali.

La denuncia può essere fatta sia online che dal vivo. La denuncia online è sicuramente la più rapida ma richiede varie informazioni e la descrizione dettagliata dell’evento. Prima di arrivare al punto di non ritorno, però, ci sono dei piccoli dettagli a cui stare attenti. Il primo punto è la password. Questa, oltre a non essere diffusa, deve essere spesso cambiata e bisogna avere una parola con caratteri alfanumerici, speciali e lettere maiuscole e minuscole.

Non dobbiamo mai cliccare o scaricare da collegamenti non sicuri, bisogna utilizzare metodi sicuri. Leggiamo anche le recensione dei siti prima di acquistare un qualsiasi prodotto. Infine, tenere sempre sotto monitoraggio le attività del nostro conto. Dal saldo alle uscite.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo