Elezioni 2022, studenti fuori sede: gli sconti per tornare a casa

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Elezioni 2022, ecco gli sconti per gli studenti fuori sede che devono tornare a casa per votare: come fare a ottenere il prezzo ridotto e fino a quanto prima si possono prenotare i biglietti?

Le elezioni politiche del 25 settembre si avvicinano e, come spesso capita, circolano già le prime polemiche sull’organizzazione logistica. Sono molti gli italiani, infatti, che vivono lontani dal proprio comune di residenza sia per motivi di studio che di lavoro e devono intraprendere un viaggio per tornare a casa a votare.

elezioni 2022 sconti studenti
foto Adobe stock

L‘assenteismo elevato è uno dei rischi più grandi di queste elezioni del 2022 e spesso coinvolge non solo gli indecisi e coloro che non si interessano di politica ma anche gli studenti fuori sede. Sono moltissimi i giovani che hanno lasciato le loro città e paesi d’origine per frequentare università, a volte, lontane e che non considerano l’idea di tornare a casa solo per esercitare il diritto di voto.

La motivazione primaria è il costo del viaggio che per un ragazzo può risultare una spesa importante. Attenzione, però, quest’anno saranno applicati degli sconti considerevoli sulle tariffe dei biglietti di treni, aerei e traghetti dalle compagnie nazionali: ecco tutti gli sconti e come fare a ottenerli.

Elezioni 2022, gli sconti per gli studenti e i lavoratori fuori sede: tutte le info

La maggior parte degli elettori, probabilmente sceglierà il treno come mezzo per tornare a casa per votare. In questo caso c’è da sapere che Trenitalia applica il 60% di sconto sul biglietto dei treni regionali e il 70% di sconto sui treni di media a lunga percorrenza (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e Intercity notte, compreso il servizio cuccette). Il biglietto di andata dev’essere acquistato fino a 10 giorni prima del giorno della votazione, ovvero domenica 25 settembre.

Per quanto riguarda il ritorno si può acquistare fino a dieci giorni dopo, ovvero il 5 ottobre. I biglietti con lo sconto si possono comprare presso i punti di rivendita autorizzati, biglietteria Trenitalia, sito e app ufficiale. Durante l’acquisto bisognerà esibire un documento e la tessera elettorale e sul treno, al ritorno, il controllore dovrà vedere la tessere elettorale con il timbro che attesta il voto avvenuto. Anche Italo prevede uno sconto sul viaggio del 60% ma il biglietto dev’essere comprato online; sul treno bisognerà presentare sempre la tessera elettorale timbrata.

ItaAirways, invece, sui voli per studenti o lavoratori fuori sede applicherà uno sconto di 40 euro sui singoli biglietti che costino più di 41 euro, escluse tasse e supplementi. La prenotazione del volo potrà essere effettuata solo sul sito ufficiale della compagnia e singolarmente: per avere lo sconto ogni persona dovrà fare una prenotazione singola. Lo sconto è applicabile solo a tariffe per adulti, non ai minori.

I traghetti della Compagnia italiana di navigazione applicheranno uno sconto del 60% sulle rotte per la Sicilia, la Sardegna e le Isola Tremiti. Anche in questo caso bisognerà prenotare almeno dieci giorni prima del voto l’andata e il ritorno massimo dieci giorni dopo e sarà necessaria la tessera elettorale timbrata.

Anche Flixbus aderisce all’iniziativa: la compagnia di pullman particolarmente conosciuta da giovani e studenti. In questo caso ci sarà il rimborso totale del biglietto di andata con un voucher, anche per le partenze dall’estero all’Italia. Per ottenerlo è necessario presentare la foto della tessera elettorale, un documento e i biglietti tra il 25 settembre e il 15 ottobre escluso.

Si voterà solo domenica 25 settembre anche se le scuole rimarranno chiuse più a lungo. È stato già diramato anche il compenso per scrutatori e presidenti di seggio.