Come mantenere l’abbronzatura a fine estate? Ecco il segreto

Come mantenere l’abbronzatura a fine estate? Ormai settembre è alle porte e la tintarella tende già a sbiadire: come possiamo mantenerla il più possibile a lungo? Ecco tutti i trucchi che devi provare.

Per molti la fine della bella stagione significa addio all’abbronzatura ma chi l’ha detto che settembre porta via tutti i residui della tintarella tanto duramente conquistata? Ci sono trucchi e rimedi naturali per cercare di mantenerla più a lungo possibile, ecco come.

come mantenere abbronzatura
foto Adobe stock

Mantenere l’abbronzatura estiva è il desiderio di molte ma a meno che non abitiate a due passi dalla spiaggia o da un solarium, bisogna ricorrere a qualche accorgimento. Innanzitutto per un colorito sano e duraturo è necessario averlo acquisito nella miglior maniera possibile. Sappiamo, infatti, che l’abbronzatura più duratura è quella frutto di più esposizioni al sole ma parsimoniose e protette dall’uso di una buona crema con spf alto.

Le esposizioni troppo violente della pelle al sole, per troppo tempo e senza protezione alcuna, possono portare a scottature o invecchiamento precoce della pelle, che sarà secca e danneggiata. Per evitare che questo accada è sempre bene, quindi, idratare intensamente la pelle prima e dopo l’esposizione al sole. Andiamo a vedere, però, quali sono i trucchi e gli accorgimenti per mantenere una bella abbronzature anche a settembre.

Come mantenere l’abbronzatura alla fine dell’estate? Ecco tutti i trucchi

Andiamo a scoprire quali accorgimenti adottare, alcuni sono ormai noti a molti mentre altri sono ignorati falla maggior parte delle persone:

  1. Non aver paura dell’acqua, ma evita quella troppo calda; lavarsi non toglie l’abbronzatura come molti credono. L’acqua non ha questo potere, così come non ce l’ha il sapone, soprattutto se delicato. Tuttavia sempre meglio preferire la doccia al bagno e l’acqua tiepida a quella troppo calda che favorisce la secchezza della pelle.
  2. Acqua e alimentazione; idratare e nutrire la pelle dall’interno è fondamentale per mantenere l’abbronzatura. Bere molta acqua durante il giorno è di grande aiuto, così come mangiare molte porzioni di frutta e verdura. Quelle che aiutano di più sono: melone, pesche, zucca, pomodori, lattuga, spinaci e cicoria.
  3. Evita vestiti stretti; anche l’abbigliamento ha il suo ruolo nel mantenimento della tintarella. Soprattutto i pantaloni tropo stretti o fatti di tessuto ruvido e pesante, come alcuni jeans, potrebbe esfoliare la pelle e sfregarla.
  4. Evita prodotti contenenti alcol; profumi a base alcolica sono nemici della tintarella perché seccano la pelle e potrebbero causare anche irritazioni e macchie con il sole. Meglio preferire le acqua profumate a base naturale non alcolica.
  5. Idrata ed esfolia; dopo la doccia è sempre bene idratare a fondo la pelle con creme corpo molto nutrienti, burri o oli. Particolarmente indicate sono tutte le creme arricchite di acido ialuronico e vitamina e, burro di karité e oli come quello di avocado, di noce o di argan. Non dimenticate, poi, di esfoliare delicatamente la pelle del corpo: gli scrub delicati, infatti, non eliminano l’abbronzatura ma solo gli strati più superficiali della pelle e le cellule morte. L’esfoliazione, quindi, aiuta a mantenere vivo il colorito dorato.

 

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news