Nuova truffa al bancomat: il Covid usato per rubare

Truffa bancomat, i malviventi trovano un nuovo modo per rubarvi i contati subito dopo il ritiro: ecco come fanno.

Quella della truffa davanti allo sportello del bancomat è una tecnica relativamente “vecchia” e tutti, ormai, ci siamo abituati a stare attenti quando decidiamo di ritirare del contante.

truffa bancomat
foto Adobe stock

D’altronde i pagamenti in contanti si stanno riducendo sempre di più e tra transazioni online e attraverso bancomat o carta di credito si sta riducendo la necessità di ritirare soldi cartacei. D’altronde, a partire dal 30 giugno 2022 sono partite in Italia le sanzioni per le attività commerciali e i professionisti che rifiutano di farsi pagare attraverso il Pos.

Tuttavia esistono ancora situazioni contingenti per i quali, per sicurezza, è necessario tenere del contante in tasca. L’unica soluzione è recarsi ad uno sportello bancomat ma attenzione: sta girando un nuovo tipo di truffa che “sfrutta” alcune paure nate soprattutto con l’avvento del Covid.

Truffa al bancomat: ecco il nuovo metodo per rubare i soldi e scappare

Ormai abbiamo imparato ad essere molto cauti vicino ad un bancomat ma, di fronte ad alcuni stratagemmi, si può fare ben poco se non si è informati. A Trieste, di recente, una persona è stata arrestata per aver messo in alto la cosiddetta “truffa dello sputo”.

Il malvivente, una volta avvistato la persona da truffare, si mette in coda dietro di lui o lei al bancomat. Una volta che avverte che la macchinetta sta per erogare i soldi, calcola perfettamente i tempi e sputa sul monitor proprio nel momento in cui stanno uscendo i contanti. Ovviamente la persona ignara tenderà a spostarsi e a sobbalzare per evitare lo sputo e proprio in quel frangente il ladro prende i soldi e scappa.

Ovviamente è piuttosto complicato prevedere ed evitare questo genere di truffa tuttavia si possono attuare degli accorgimenti. Prima di procedere all’operazione è sempre meglio guardarsi attentamente attorno per notare se qualcuno ci sta osservando con troppa attenzione. In quel caso, qualsiasi sospetto ci venga, sempre meglio aspettare e cambiare bancomat. Sempre meglio, poi, evitare macchinette particolarmente isolate o di prelevare i soldi in orari tardi.

Ormai ci sono molti altri modi per rubare soldi e oltre alle truffe “dal vivo” bisogna stare sempre attenti anche a quelle online. Queste sono particolarmente insidiose perché hanno a disposizioni diversi canali per operare: email, sms ma anche chiamate.