Attenzione al tuo smartphone, queste App ti ‘rubano’ i dati

Preoccupato per la tua privacy quando utilizzi le app sul tuo smartphone? E hai ragione, perché alcune app sono pericolose perché possono “rubare” i dati sensibili. Vediamo quali sono.

Ogni anno, la sicurezza digitale diventa più importante. Molti di noi si affidano ad app per iPhone o Android per l’intrattenimento, la navigazione, l’esercizio fisico ed i social network, ma è notoriamente difficile fidarsi di queste app. Ecco cosa puoi fare per proteggere la tua privacy prima e dopo aver installato le app sul tuo dispositivo.

app smartphone
fonte foto: AdobeStock

È importante conoscere le impostazioni sulla privacy nelle app. Quando scarichi app sul tuo smartphone o su altri dispositivi, spesso chiedono il permesso di accedere a informazioni personali. Come contatti, posizione o persino fotocamera. Potrebbero aver bisogno di queste informazioni per far funzionare l’app, ma potrebbero anche condividere queste informazioni con altre società.

Tra fughe di dati, timori di essere spiati e violazioni della privacy, molti utenti cercano sempre più modi per archiviare in modo sicuro foto, video e messaggi riservati sui propri smartphone. Peccato che molte app facciano effettivamente l’esatto contrario di quello che affermano e mettono a rischio i tuoi dati sensibili. Vediamo quali sono quelle più pericolose.

App sullo smartphone, attenzione alla tua privacy: ecco quali sono le più “pericolose”

Purtroppo di cono delle applicazioni che possono rivelarsi pericolose per il nostro smartphone. Pensiamo ad esempio ad alcune app che scaricano l’iphone velocemente, oppure ad altre che minano la nostra privacy. Quando navighi negli app store di Apple e Android, la maggior parte di queste può essere scaricata gratuitamente. Ma non tutti sanno che alcune potrebbero essere una minaccia per i tuoi dati personali.

Elencare tutte le app che sono ritenute pericolose per la tua privacy è impossibile, visto che ce ne sono tantissime. Quello che però possiamo dirvi è che le applicazioni a cui bisogna stare più attenti sono quelle dei social network. Non tutti sanno che app come Facebook, Instagram, Twitter, TikTok e similari sono connesse a un sistema di geolocalizzazione e che quindi potrebbero comunicare a terze parti dove ti trovi in quel momento.

Tra le app pericolose ci sono quelle che monitorano il suo stato di salute e le prestazioni sportive. Anche in questo caso, le informazioni inserite potrebbero andare nelle mani di persone che non conosciamo. L’accento è posto anche per le app di condivisione foto e video, dove spesso ci viene chiesto il permesso di diffondere la nostra immagine online.

App Smartphone: ecco come proteggere la privacy

Prima di installare un’app devi fare delle piccole e semplici azioni, visto che alcune app per i telefoni possono anche spiarti. Per prima cosa bisogna scaricare le app usando gli store ufficiali. Questo per ridurre il rischio di installare app potenzialmente dannose. Inoltre, ricerca lo sviluppatore prima di installare un’app.

Poi cerca di capire quali informazioni potrà accedere l’app. Prima di scaricare un’app, leggi l’informativa sulla privacy dell’app per vedere come verranno utilizzati i tuoi dati o se i tuoi dati verranno condivisi, così da metterti al sicuro e non rischiare che i tuoi dati sensibili vengano diramati a terze parti.

Ed infine controlla i permessi. Per ottenere l’accesso a informazioni come la tua posizione o i contatti o per accedere a funzioni come la fotocamera e il microfono, le app necessitano della tua autorizzazione. Presta molta attenzione alle autorizzazioni richieste dall’app.