Hai un Iphone? Attenzione a queste App, ti scaricano la batteria

Hai notato che la batteria del tuo Iphone cala troppo velocemente? Un problema potrebbero essere alcune applicazioni. Ecco quali.

Molto spesso la nostra attività con l‘Iphone può essere turbata dalla preoccupante discesa della batteria. Improvvisamente potremmo notare un calo drastico che ci porta a ricaricare lo smartphone anche più volte al giorno. Una situazione che, per alcuni, può essere insostenibile.

Iphone, batteria
Pixabay

Il consumo della batteria dell’Iphone è un problema ormai antico. Tanti sono gli accorgimenti possibili anche se le applicazioni hanno una decisa incidenza. A lungo andare, infatti, causano un calo dell’energia che difficilmente può essere arginato. Alcune di queste, però, sono davvero indispensabili per moltissime persone.

Tra batteria e memoria, la gestione del nostro telefono è davvero molto difficile. Ad esempio, anche WhatsApp può causare un problema di spazio insufficiente. Anche in questo caso, la persona interessata entra, in qualche modo, in uno stato di forte preoccupazione. Se avete notato tali problemi con la batteria, potrebbero essere alcune applicazioni che stanno incidendo. Andiamo a vedere quali sono.

Da Facebook a Skype: le app che incidono sulla batteria dell’Iphone

Con l’avanzare del tempo e delle tecnologie sono sempre di più saltate fuori applicazioni indispensabili. Quelle a cui prestare particolarmente attenzione sono quelle che richiedono costanti aggiornamenti. Parliamo, quindi, di social netwok, servizi di messaggistica e altre applicazioni come le mail. ZdNet, però, ha lavorato su 50 applicazioni portando alla luce le 5 che incidono maggiormente sull’autonomia della batteria.

La prima applicazione che maggiormente incide è Facebook. Il social, infatti, è considerato come “mangia batteria”. La sua incidenza avviene sia quando si sta usando il social sia quando è in background. Se per voi è indispensabile, l’unico modo per arginare la sua potenza è quello di disattivare le varie attività in background dalle importazioni dell’Iphone. Dopo Facebook, c’è Google Chrome. Questo è uno dei browser maggiormente utilizzati per la sua velocità e stabilità. Ma consuma molta batteria, siamo ad un livello superiore rispetto a Safari.

A seguire c’è un altro social network: Twitter. Questo si attesta in seconda posizione tra quelli più utilizzati. Per arginare il suo consumo vale lo stesso procedimento illustrato per Facebook. Dopo Twitter troviamo un altro servizio Google, stiamo parlando di Google Maps. Il consumo della batteria è di molto superiore a quello dell’applicazione Mappe. Questo perché ha molte funzioni in più. Attenzione anche a Skype che ha una certa incidenza sull’autonomia della batteria. Come per Facebook, Skype consuma sia nel momento in cui la si utilizza sia in background.

Naturalmente, come vediamo, siamo in presenza delle applicazioni più utilizzate. Ogni utente ha le sue preferenze e, quindi, se vogliamo utilizzare tali applicazioni disattiviamo le funzioni delle varie app. Se, invece, una vale l’altra il consiglio è quello di restare sulle applicazioni fatte da Apple. In quel caso, il consumo di batteria sarà ancora più ridotto.