Flavio Insinna, il ricordo del padre colpisce: non lo aveva mia svelato

La nuova avventura di Flavio Insinna gli ha fatto evocare un ricordo. Un momento molto particolare del passato. Un’esperienza che l’ha segnato.

Flavio Insinna è entrato nel cuore degli italiani non solo per quanto mostrato davanti alle telecamere. È riuscito ad essere protagonista anche per il suo enorme lato umano che l’ha portato a confessare tante cose del passato. Aspetti che il pubblico italiano ha decisamente apprezzato. Ed è per questo motivo che risulta essere tra i più amati conduttori della televisione italiana.

Flavio Insinna
Screen Tv

Insinna, però, non è solo un conduttore ma anche attore. Lo abbiamo visto in tantissimi prodotti di spicco, non ultimo Don Matteo. Ma a breve, precisamente il 16 maggio, partirà la sua nuova avventura: A muso duro. Un progetto a cui tiene tanto e che, siamo certi, mostrerà ancora una volta la sua enorme qualità artistica. Cosa che l’ha portato ai vertici sia della televisione che della recitazione.

Come abbiamo detto, il conduttore si è lasciato andare molto spesso a delle profonde confessioni. Qualche giorno fa abbiamo parlato di un dramma che ha cambiato la vita a Flavio Insinna. Un momento che lo ha segnato profondamento. Come ad essere segnato è un momento che collega la sua vita alla serie A muso duro. Lo ha confessato in alcune dichiarazioni riportate su TvMia. Ecco cosa ha svelato il noto attore.

Flavio Insinna, la doppia emozione per A muso duro: il ricordo di suo padre

A muso duro rappresenta per Flavio Insinna un lavoro molto importante. L’attore, infatti, si è detto doppiamente emozionato per il suo ruolo. Ricordiamo che nella serie interpreterà un medico e dirigente dell’Inail che ha dedicato la sua carriera al recupero delle persone disabili. Ed è proprio tale contesto che gli ha portato ad evocare un determinato ricordo.

Da una parte, suo padre è stato medico ed ha lavorato con il dottor Magli all’interno di una clinica romana. E, proprio suo padre, nel 1976 l’ha portato a vedere le paralimpiadi in Canada. Insinna, di questa esperienza, ha detto di esser stato decisamente segnato. Ha parlato di un “concentrato di sentimenti” perché lì ha visto dolore, voglia di ripartire e forza.

Quel ricordo non poteva che portare in auge la figura importantissima di suo padre. Lui lo portò a vedere una partita di basket tra ragazzi su sedia a rotelle. Quel giorno fu importante per il piccolo Flavio. Perché, come svelato, da quel momento ha capito di guardare i problemi della vita sotto un’altra ottica.

Anche da queste cose si capisce il Flavio Insinna di oggi. La sua personalità, la sua ironia e il suo sorriso sono il risultato di esperienze che lo hanno decisamente segnato. Il tutto è unito, poi, alla sua enorme sensibilità che tanto piace ai suoi affezionati. Proprio qualche settimana fa, Flavio Insinna si è lasciato andare ad un commosso addio. Tutti questi fattori lo hanno reso non solo un conduttore e attore straordinario ma anche una persona che è riuscita a farsi voler bene da tutti.