Bonus fino a 1.800 euro, ecco come ottenerlo dall’Agenzia delle Entrate: non potrebbe essere più semplice

Con l’arrivo della primavera qualcuno vorrebbe intervenire sul giardino. Per loro c’è un bonus che può arrivare fino a 1.800 euro. Ecco come riceverlo dall’Agenzia delle Entrate.

Sempre molto caro il tema che riguarda i bonus. Come ben sappiamo, il Governo e gli altri enti mettono a disposizione tanti incentivi per i cittadini. In questo caso, con l’avvicinarsi della primavera qualcuno potrebbe pensare di fare qualche intervento al giardino o al terrazzo. Un rinnovamento che può essere sostenuto con il bonus verde.

Bonus verde
Fonte AdobeStock

Come ogni bonus permette di fare una grossa spesa e non risentirne più di tanto. Tale bonus verde è stato confermato nuovamente fino al 2024 nella Legge di Bilancio. Questo da la possibilità di sistemare le aree verdi private, recinzioni, impianti di irrigazione. Tale bonus ha riscosso tanto successo già nel 2021. Infatti, molti hanno ricevuto tale incentivo per sistemare un po’ l’area di relax a disposizione.

Come anticipato in precedenza, c’è la possibilità di risparmiare un bel po’. L’incentivo, infatti, può arrivare fino a 1.800 euro. Andiamo a vedere, ora, i dettagli di questo bonus e a rispondere se tale incentivo vale solo per aree esterne oppure anche per altro. I dettagli del bonus verde.

Bonus Verde, risparmio fino a 1.800 euro: ecco i dettagli

Il bonus in questione è una detrazione IRPEF del 36%. La percentuale incide sulle spese sostenute per interventi su aree scoperte private. Si parte dagli edifici esistenti fino alla realizzazione di pozzi. L’IRPEF con la sua riforma permette anche la possibilità di un altro bonus. In questo caso, l’Agenzia delle Entrate riconosce anche per l’anno in corso tale detrazione. Si parla di una divisione in 10 quote annuali di importo pari su una cifra di massimo 5.000 euro.

Tale cosa comporta una detrazione di massimo 1.800 euro per immobile. Il pagamento dovrà essere sostenuto solo con mezzi che ne permettono il tracciamento. Quindi possiamo usufruire dal bonifico bancario a quello postale. Non c’è spazio per i pagamenti in contanti. Tale incentivo è possibile che sia girato anche a terrazzi e balconi ma a patto che si rientra nei lavori innovativi. Il bonus quindi da spazio a manutenzione straordinaria che permetta di struttura un giardino anche sul balcone o sul terrazzo.

Quindi, si possono fare interventi su balconi e terrazzi ma devono essere permanenti. Ad esempio, come riportato dal sito proiezionidiborsa.it, possibile installare una fioriera integrata mentre non vale per le fioriere mobili. Nelle spese, infine, rientrano anche quelle di progettazione e manutenzione che permettono di creare aree verdi. Per questo motivo, sono esclusi i lavori in economia. Insomma, l’incentivo ha criteri chiari ed è stato molto apprezzato nel 2021. Vedremo qualche sarà l’accoglienza per l’anno in corso.