Terremoto, fortissima scossa: trema tutto, cosa è successo?

La terra ha tremato nuovamente. Un terremoto davvero di intensità alta che è stato prontamente segnalato. Andiamo a vedere i dettagli.

Il terremoto è uno dei pochi fenomeni incontrollabili. Proprio per questo motivo, quando arriva non resta altro che sperare che passi in fretta e non ci siano danni. In tutte le zone del mondo è un argomento sensibile. Tanti luoghi sono stati colpiti in maniera feroce e ancora oggi quei momenti vivono nei ricordi.

Terremoto

Ad esempio, in Italia ci sono stati tantissimi episodi che hanno procurato dolore e distruzione. 5 scosse che nessuno mai potrà dimenticare anche se ci sarebbero altre da approfondire. Segno di come, il fenomeno è incontrollabile e ingestibile. Quando si abbatte si può fare davvero poco e non ci sono strumenti che tengano.

Questa volta, la zona colpita duramente non è l’Italia ma è a largo dell’Antartide. Come avviene in questi casi, la Sala Sismica dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma ha riportato quanto accaduto. Una scossa durissima che ha sfiorato anche se in maniera minima, l’Oceania. Di seguito tutti i dettagli della potenza del sisma.

Terremoto, scossa fortissima: paura tra la popolazione, ci sono stati danni?

Terremoto in Antartide: i dettagli della pesantissima scossa

Il terremoto, come detto, è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma. Gli esperti hanno parlato di un terremoto di magnitudo di intensità 6.3 nella zona Antarctica (Sea). Il sima è avvenuto nella notte del 22 febbraio alle 00:24:14 ora italiana. Mentre l’ora locale di quella zona segnava 12:24:14.

Le coordinate geografiche (latitudine e longitudine) sono state -69.757, 165.398. Il tutto avvenuto ad una profondità di 1 chilometro. Da come vediamo, l’Ipocentro è avvenuto relativamente vicino alla superficie terrestre. Segno di un sisma tremendamente duro.

Un fenomeno del genere, però, ha colpito quelle zone anche lo scorso dicembre. Precisamente il 20 alle 04:39. La scossa fu di magnitudo 6 con una profondità di 10 chilometri in Regno Unito. Anche in quel caso non ci sono stati danni da segnalare.

Terremoto in Italia: scosse profonde e paura tremenda, ecco dove

Come possiamo leggere, il terremoto che si è abbattuto in quella zona è stato davvero duro. Infatti, secondo la scala Richter, un evento del genere è classificato come “forte“. Da sottolineare, però, che si tratta di una zona abbastanza neutra. Probabilmente neanche troppa popolata se non da esperti di settore che operano sul campo. Quindi, da come possiamo intuire, non ci sono da segnalare danni a persone o strutture. Quanto avvenuto non ci fa stare tranquilli. La Terra continua a tremare e anche in maniera abbastanza importante. Vedremo se nel corso del tempo ci saranno aggiornamenti oppure questo fenomeno ci darà un po’ di tregua.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base