Casalinghe, 300 € dall’INAIL? Ecco come fare per averli

Le casalinghe hanno diritto di avere una polizza anche di 300 euro. Ecco come funziona l’assicurazione INAIL, in cosa consiste e chi può richiederlo.

Per appiattire il disagio economico, il governo italiano mette a disposizione diversi bonus per i cittadini. Le istituzioni però mettono a disposizione anche delle indennità contro i rischi e gli infortuni.

Polizza casalinghe
fonte foto: AdobeStock

Le donne sono elementi vitali all’interno della società. Fin dall’antichità il ruolo delle donne era confinato alla famiglia come casalinga. Nell’era moderna, grazie all’emancipazione, molte di loro e anche diversi uomini sono obbligati a svolgere il doppio ruolo individui lavoratori e di casalinghi all’interno del nucleo familiare.

Nonostante il lavoro casalingo è quello di occuparsi principalmente della casa e del focolaio domestico, a volto ci possono essere dei rischi a causa di incidenti domestici. Per far fronte a questi problemi che sono più comuni di quanto si pensi, il legislatore ha predisposto la polizza casalinghe.

Questa misure prevede circa 300 euro per le casalinghe e i casalinghi che subiscono un incidente mentre stanno facendo dei servizi domestici. Scopriamo come funziona e chi puù richiedere la somma di denaro.

Reddito di Emergenza: l’INPS è latitante, famiglie sull’orlo di una crisi di nervi

Polizza casalinghe, quanto costa il premio assicurativo? Come funziona e chi può richiederla

Il governo in questi anni sta mettendo a disposizione diverse misure di sostegno per i cittadini, su tutti il reddito di base e il reddito di cittadinanza. Tra le misure predisposte c’è anche la polizza casalinghe, ovvero un’indennità mensile o una tantum in caso di infortuni per le casalinghe o i casalinghi.

Per fruire di questa polizza, la persona interessata deve pagarsi un premio assicurativo di 24 euro. Sono esonerati da questa somma coloro che hanno un reddito lordo massimo di 4.648,11 euro o il suo nucleo familiare ha un reddito annuale di 9.296,22 euro.

Per richiedere la polizza in caso di infortunio, basta un certificato presentato ai canali telematici INAIL. Una vola presentato il documento, la persona interessata può avere una polizza di 300 euro anche in vacanza, ovvero nei luoghi dove si trascorrono le vacanze: una casa estiva in Italia.

Come detto l’assicurazione, in caso di infortunio, garantisce un assegno una tantum o mensile. Se l’INAIL riconosce un’invalidità del 16% è possibile richiedere una rendita mensile esentasse che parte da 119,23 euro a 1.454,07 euro.

Reddito di Emergenza, cambia tutto? Cosa potrebbe accadere nel 2022

In caso di invalidità grave l’assegno mensile è di 574,59 euro per l’assistenza continuativa di una persona. Se viene riconosciuta un’invalidità tra il 6% e il 15% si ha diritto ad un assegno di 337,41 euro. In caso di decesso dietro un incidente domestico è previsto un assegno una tantum di 10.542,45 euro e poi un assegno mensile agli eredi della persona.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base