Che fine ha fatto Chef Rubio? Dal successo alla scomparsa dalla tv

Ha cavalcato per anni l’onda di un grande successo televisivo Chef Rubio, ma tempo ormai però è scomparso dal piccolo schermo. Ecco le novità sul suo conto.

Da un po’ di tempo ormai è sparito completamente dal mondo della televisione Gabriele Rubini, meglio noto con lo pseudonimo Chef Rubio.

Chef Rubio
Chef Rubio (Getty Images)

Quest’ultimo negli anni passati ha ottenuto uno straordinario successo sul piccolo schermo, grazie a programmi a tema culinario mandati in onda prevalentemente su DMax e il canale Nove.

La particolarità di questo personaggio è sempre stata quella di essere fuori dagli schemi con i suoi modi un po’ rozzi, ma estremamente veri che riuscivano a conquistare nell’immediato una grande fetta di pubblico.

Nonostante l’apprezzamento raggiunto da tanti telespettatori, improvvisamente però ha smesso di lavorare in televisione.

Scopriamo dunque tutte le informazioni a nostra disposizione su Rubini e sulla sua vita attuale.

Le Twins, le star di TikTok criticate dallo Chef Rubio tramite un tweet

Vita privata di Chef Rubio, la carriera da rugbista

  • Età: 38 anni
  • Data di nascita: 29 giugno 1983
  • Segno zodiacale: Cancro
  • Altezza: 1,90m

Nato a Frascati nel 1983, Gabriele Rubini è principalmente noto per essere un cuoco e personaggio televisivo. Per chi non lo sapesse però la prima fase della sua vita è stata caratterizzata da una passione ben diversa rispetto a quella che lo ha portato poi ai fornelli. Per diversi anni infatti Rubini ha praticato il difficile, e decisamente “fisico”, sport del rugby. Il suo esordio infatti lo ha fatto nel 2002 con il Parma e poi ha avuto modo di farsi notare nel Rugby Roma in cui ha presenziato anche in Serie A numerose volte. Successivamente ha deciso di trasferirsi in Nuova Zelanda continuando al Wellington. Contemporaneamente per cercare di mantenersi economicamente, decise di iniziare a lavorare in un ristorante poiché purtroppo non riceveva uno stipendio fisso dal club in cui giocava. È proprio in questo momento dunque che inizia il suo interesse e la passione per la cucina. Nel 2007 rientra in Italia e gioca poi al Rovigo in Serie A e poi in Eccellenza con la Lazio. Ha terminato la sua carriera nel mondo del rugby poi purtroppo a causa di un infortunio nel 2011.

Per quanto riguarda invece informazioni riguardo la sua vita sentimentale, purtroppo non abbiamo notizie in merito, e non si sa se in effetti se attualmente abbia accanto una compagna. Secondo qualche informazione raccolta sul web scopriamo che più che al matrimonio gli piacerebbe di più avere dei figli, ma non crede nel fatto di metterli al mondo al di fuori della coppia.

Il successo di Rubio in tv, gli anni sul piccolo schermo

Una volta accantonata l’esperienza sportiva nel rugby, Rubini ha deciso di farsi strada in ambito culinario. Come abbiamo già specificato precedentemente infatti, mentre si trovava in Nuova Zelanda aveva già avuto modo di lavorare in un ristorante e pare che proprio da quell’esperienza probabilmente nacque il suo interesse per questo settore. È stato nel 2010 che si è diplomato Chef internazionale di Cucina italiana a Cologno, nella scuola fondata da Gualtiero Marchesi. Decide poi subito dopo essersi ritirato dal mondo sportivo di trasferirsi in Canada per cercare di dedicarsi a questa sua nuova passione e ampliare le sue conoscenze in termini culinari.

Ritornato a Roma, nel 2013 inizia la sua collaborazione con il canale DMAX ed esordisce con il programma Unti e bisunti. Da subito ottiene una grande visibilità e dimostra di piacere particolarmente al pubblico per la sua buona presenza, ma anche e soprattutto per i modi molto veraci, rozzi e veri. Seguono diversi altri programmi tra cui È uno sporco lavoro, Camionisti in trattoria e Rubio alla ricerca del gusto perduto. Improvvisamente però nel 2019 decide di abbandonare l’emittente Discovery e ritirarsi dal mondo televisivo.

Bologna, il tortellino della discordia: botta e risposta Rubio-Salvini

Controversie e difficoltà, dal successo alle critiche

Diverse volte Rubini è stato al centro di controversie di cui si è molto parlato. La prima volta accadde nel 2018 quando Amnesty International Italia lo aveva voluto come testimonial. A quanto pare questa nomina non era particolarmente piaciuta alla giornalista Selvaggia Lucarelli, che sulle sue pagine social aveva scritto un lungo post in cui spiegava quanto per lei l’uomo non fosse il volto giusto per la lotta contro la violenza sulle donne e il bullismo. La Lucarelli infatti disse che più volte era stata offesa sui social da Rubini, con commenti inappropriati. Alcune dichiarazioni successive fatte proprio dall’uomo nei confronti della stessa Lucarelli, e ritenuta misogene, portarono proprio alla sospensione della collaborazione con Amnesty International.

Un’altra controversia invece è accaduta nel 2019 quando fu denunciato da un membro della comunità ebraica di Treviso, come riportato anche da Fanpage, per istigare all’odio razziale e per aver definito lo stato di Israele come esseri abominevoli. In particolare ciò che Rubini aveva voluto fare era una forte critica della politica israeliana nei confronti dei palestinesi. Successivamente ricevette anche una denuncia per diffamazione dalla Fratelli d’Italia, il noto partito politico, per aver usato il termine “razzisti umbri” quando era stata eletta a Donatella Tesei come presidente della giunta regionale dell’Umbria.

Il motivo dell’abbandono della tv e cosa fa oggi

Un personaggio dunque davvero molto particolare Rubini, che ha sempre tenuto a esprimere le sue opinioni senza preoccuparsi troppo dei toni utilizzati. Libero di fare dire ed essere esattamente come sempre voluto, ha continuato a sostenere le sue opinioni. E anche il suo abbandono del mondo dello spettacolo l’ha deciso di suo pugno. Lo ha spiegato durante il Festival del giornalismo alimentare a Torino quando aveva deciso di rispondere ad una domanda sull’argomento tv. Rubini disse infatti che per anni aveva padroneggiato la televisione e lo aveva fatto fin dal primo istante, facendo sempre tutto ciò che voleva. Successivamente però quando non l’ha potuto più fare, e dunque essere libero di esprimersi come meglio credeva, ha deciso di farsi da parte.

Dopo aver dismesso i panni televisivi Rubini non si è fermato un attimo, viaggiando molto e dedicandosi a nuovi progetti. È stato in luoghi come lo Sri Lanka, l’Iran e Gaza dove è riuscito ad entrare nelle carceri portando anche le macchine fotografiche. Attualmente Rubini ha deciso di dedicarsi a cooperazione e missioni umanitarie.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base