Lorenzo Viotti, il dramma del padre: una vita cambiata radicalmente

Lorenzo Viotti è uno dei direttori d’orchestra più noti. La sua vita è stata segnata dalla scomparsa del padre. Da quel momento tutto è cambiato.

Oggi, Lorenzo Viotti è uno dei direttori d’orchestra più ambiti a livello mondiale. La sua direzione è ricercata da moltissimi teatri. Inoltre, fare il direttore d’orchestra è sempre stato il suo obiettivo.

Lorenzo Viotti
Fonte GettyImages

Seguire questa strada è, per Viotti, come continuare la tradizione di famiglia. Ospite di Serena Bortone sottolineò di come la sua famiglia sia nata in teatro. Una passione che, quindi, è di lunga data. Per questo motivo ha da sempre sentito il bisogno di essere il ponte tra il pubblico e l’orchestra. Alla base di tutto c’è il rapporto con l’orchestra. Se c’è grande affinità, il pubblico lo nota e apprezza maggiormente quanto sta osservando.

La sua vita, però, non è sempre stata positiva. Ad un certo punto, precisamente quando aveva 15 anni, le cose sono drasticamente cambiate. La famiglia Viotti, infatti, nel lontano 2005 ha visto la scomparsa del padre. Anche Marcello Viotti era direttore d’orchestra. La drammatica vicenda, come sostenuto dallo stesso Viotti, lo ha cambiato profondamente.

Lorenzo Viotti, chi è? Età, vita privata e carriera del direttore d’orchestra

Lorenzo Viotti, il dramma che lo ha segnato: da quel momento è cambiato tutto

Nella lunga intervista, Lorenzo Viotti svela come quella vicenda lo ha segnato. Sottolinea che quel momento lo ha reso l’uomo che è oggi. Suo padre Marcello si sentì male mentre dirigeva l’orchestra. Per Lorenzo un momento che non può essere dimenticato ma, anche per lui, dirigere l’orchestra è “Una necessita della mia vita“.

Il padre, come detto, è stato colpito da un ictus cerebrale durante le prove a Monaco di Baviera. Era il gennaio 2005 quando fu sottoposto ad un intervento chirurgico per la rimozione dell’embolo. Dopo l’intervento rimase in coma e non riuscì più a prendere conoscenza. Si è spento poco dopo, il 16 febbraio 2005.

Il grande rammarico per Lorenzo Viotti è di non aver parlato di vita. Il direttore ha sottolineato che tante piccole cose che si affrontano insieme sono venute, inevitabilmente, a mancare. Parliamo di argomenti come la prima storia, come ci si rade e altri discorsi del genere Non è un caso che lui lo ricordi come padre e non come direttore artistico.

Serena Bortone, chi è il fidanzato? Rapporto mai confermato, lui è giovanissimo

Il dramma che ha colpito un piccolo Viotti è stato tremendo. Ma, con il tempo, ha saputo intraprendere continuare la strada di suo padre. Lui ha un vero e proprio dono e, lo stesso Viotti, ha capito di appartenere a quel mondo. Il resto è storia, oggi è uno dei più grandi direttori d’orchestra in circolazione seppur giovanissimo.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo