Claudio Villa, e il suo patrimonio: a chi è andata l’eredità?

Nel panorama delle leggende italiane figura Claudio Villa. Tante le curiosità sull’artista. Ma a chi è andata la sua eredità?

Claudio Villa
Fonte Instagram

Nello spettacolo italiano ci sono state leggende in cui il loro nome ancora oggi riecheggia. Protagonisti che hanno portato ad un livello successivo la qualità del contesto italiano. Sicuramente tra questi c’è Claudio Pica, conosciuto da tutti come Claudio Villa. Nella sua leggendaria carriera non c’è stato solo il canto ma anche il cinema. Infatti, l’artista romano è stato anche attore di tanti film.

Ancora oggi le sue canzoni vengono cantate con tanta emozione. Come detto, il nome di Claudio Villa è uno di quei nomi che non spariranno mai. Lui vanta, insieme a Domenico Modugno, il primato di vittorie, quattro, al Festival di Sanremo. La sua storia ha portato anche ad un soprannome particolare. Quello di “Reuccio” nato durante una puntata di “Rosso e nero” condotta da Corrado. Questo soprannome era dovuto al fatto che il temperamento dell’artista fosse davvero fiero. Insomma, una personalità che non passava di certo inosservata.

La sua carriera è conosciuta in tutto il mondo e la sua storia gli ha regalato un patrimonio inestimabile. Ma non tutto sembra essere andato liscio. Naturalmente, una personalità del genere ha portato spesso la sua vita sotto la luce dei riflettori. Con la sua scomparsa, la sua eredità ha subito una sorte inaspettata. Vediamo insieme in che modo.

Manuela Villa, avete mai visto suo fratello Claudio? Una storia travagliata

A chi è andata l’eredità di Claudio Villa?

La sua vita privata e sentimentale, come quella artistica, è stata molto movimentata. L’ultima sua moglie Patrizia Baldi, in un’intervista rilasciata a Diva e Donna nel 2007, ha fatto luce sulla sua eredità. Nonostante una carriera leggendaria il patrimonio, nel tempo, è stato danneggiato. La donna ha sottolineato come l’artista aspettava di morire giovane. Così ha vissuto la sua vita sempre al massimo. La Baldi ha aggiunto anche un altro fattore importante: chi gestiva gli affari di Claudio Villa. Patrizia Baldi ha parlato del fatto che alcuni lo abbiano derubato.

Così la sua eredità sarebbe svanita nel vuoto. Patrizia Baldi ha sottolineato come, una volta scomparso, non ci sia stata nessuna eredità ma solo debiti. Una situazione davvero al limite che è ricaduta non solo su di lei ma anche sui figli del celebre artista romano.

Morte Don Antonio Polese: a quanto ammonta l’eredità?

Come possiamo immaginare, i beneficiari della sua eredità sarebbero stati anche i figli. Naturalmente, non sappiamo dire come è finita la situazione. Le ultime parole sono state della sua ultima moglie e non hanno lasciato spazio ad alcun tipo di interpretazione.