F1, colpo di scena per la Red Bull Racing: notizia clamorosa dalla Honda

Dopo il titolo sfiorato nel 2021 la Red Bull Racing continuerà la partnership con la Honda. Scopriamo i dettagli della importante collaborazione.

Red Bull (GettyImages)
Red Bull (GettyImages)

Il motore Honda è tornato ad essere un punto di riferimento in F1. La casa giapponese ha investito tempo e danaro per arrivare a sfidare i rivali della Mercedes. Il mondiale costruttori nel 2021 lo ha vinto la Stella a tre punte, ma a Tokyo si è festeggiata la prima affermazione iridata di Max Verstappen. Una gioia immensa per il gruppo che ha messo fine al dominio della casa teutonica.

L’era ibrida ha rappresentato la più grande sfida per i giapponesi che, nel 2015, hanno esordito in partnership con la McLaren. I risultati iniziali furono pietosi con i rimproveri di Fernando Alonso che crearono una crepa nei rapporti tra il motorista e il team di Woking. Il team radio “GP2 Engine” dell’asturiano, in occasione del GP del Giappone, fece il giro del mondo, determinando anche un clamoroso danno d’immagine per la Honda.

Verstappen, grandi problemi in vista nel 2022: rischia una penalità

Il felice matrimonio con la Red Bull Racing

Dopo il divorzio con la McLaren, la casa nipponica siglò un accordo con il team austriaco. La RB era stanca dell’inaffidabilità dei motori francesi e scommise tutto sulla Honda al termine della stagione 2018. In tre annate la squadra è tornata a lottare per la conquista di entrambi i titoli mondiali. A sorpresa il motorista giapponese ha annunciato il ritiro dalle corse al termine del 2021.

Per logiche commerciali la Honda ha voluto fare un passo indietro, ma in realtà la collaborazione con la Red Bull Racing proseguirà sino al termine del 2025. Ufficialmente il costruttore nipponico non sarà impegnato in F1, ma i rapporti continueranno ad essere funzionali ad una crescita del team RB. La partnership sarà prorogata fino al termine dell’attuale ciclo tecnico che imporrà il congelamento delle Power Unit per tre stagioni. Nel 2026, poi, saranno introdotti motori diversi rispetto a quelli attuali.

Ferrari SF90 Stradale, escono per provarla: la riportano distrutta (VIDEO)

Masashi Yamamoto, uomo chiave del progetto Honda in F1, potrebbe occuparsi del nuovo reparto motoristico della Red Bull, come riportato dalla testata Racingnews365.com. A Milton Keynes sta prendendo forma il reparto Red Bull Powertrains. Sebbene sparirà il marchio Honda sulla nuova monoposto, si lavorerà a braccetto per mettere a disposizione di Max Verstappen e Sergio Perez la miglior Power Unit della griglia. Gli avversari sono avvisati, la partnership continuerà con l’obiettivo di conquistare entrambi i titoli mondiali.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base