F1, Max Verstappen campione del mondo: ecco il dettaglio che nessuno ha notato

Il pilota della Red Bull Racing, Max Verstappen, ha colto il suo primo successo in carriera. L’olandese ha battuto al fotofinish Lewis Hamilton.

Max Verstappen (Getty Images)
Max Verstappen (Getty Images)

Domenica 12 dicembre 2021 Max Verstappen si è laureato campione del mondo sotto le stelle di Abu Dhabi. Il pilota della Red Bull Racing è riuscito, con un colpo di coda, ad avere la meglio su Lewis Hamilton. Quest’ultimo è uscito sconfitto da un testa a testa lungo 22 Gran Premi. La fortuna ha voluto che il pilota olandese avesse un’ultima chance nella tornata finale della gara negli Emirati Arabi. Quando tutto sembrava scritto a favore di Lewis Hamilton, il caso ha voluto regalare un finale thrilling al campionato del mondo di Formula 1.

Nicholas Latifi, pilota della Williams motorizzata Mercedes, in lotta nelle retrovie con Mick Schumacher, è andato a sbattere contro le barriere arabe. A pochi chilometri dal traguardo delle otto corone Lewis, saldamente al comando, ha subito una beffa terribile. Il direttore di gara, Michael Masi, ha scelto di regalare un grande show finale, facendo rientrare la vettura di sicurezza giusto in tempo per il decisivo testa a testa finale. Il pilota della Red Bull Racing ha approfittato della SC per cambiare le mescole e non si è lasciato sfuggire la chance della vita.

Il figlio d’arte di Jos ha sferrato l’attacco decisivo in curva 5, all’ultimo giro, sopravanzando di gran carriera il rivale alla corona iridata. Il pilota della Mercedes ha cercato di replicare nell’ultimo settore della pista, non riuscendo a superare l’alfiere della Red Bull Racing. I contendenti si sono confrontati, nel post gara, dando prova di un grande rispetto reciproco. Lewis Hamilton ha stretto le mani all’avversario e ha riconosciuto i meriti al giovane. Max Verstappen si è lasciato trasportare, in un momento di puro godimento, sulle spalle dei suoi meccanici. La folla è andata in visibilio, per la felicità dei fan della Formula 1.

Valentino Rossi in F1 contro Hamilton? Tutto fatto con la Ferrari

Verstappen e lo storico giro finale

Dopo anni molto monotoni, il circus ha riproposto una sfida tra due piloti di diversi team. La Mercedes dal 2014 aveva dominato la scena, conquistando titoli mondiali in successione. In una sola circostanza Lewis Hamilton aveva fallito l’appuntamento con la gloria, nel 2016, dopo una battaglia accesissima con il teammate Nico Rosberg. Gli appassionati di Formula 1 hanno potuto rivivere le emozioni di una lotta fino all’ultima curva dell’ultimo GP. Il pilota della Red Bull Racing, Max Verstappen, si è meritato il titolo mondiale. Nel corso della sua brillante stagione ha sempre ottenuto risultati prestigiosi. In sole quattro circostanze, nel 2021, l’olandese non è riuscito a classificarsi nelle prime due posizioni.

In Azerbaigian il #33 ha fallito l’appuntamento con la vittoria a causa di una foratura della mescola Pirelli. Nel Gran Premio d’Inghilterra ci ha pensato Lewis Hamilton a provocare il ritiro del campione del mondo 2021. In Ungheria, invece, Max Verstappen è stato lo sfortunato protagonista di una carambola che ha visto Valtteri Bottas, al primo giro, distruggere la sua corsa. Il finlandese ha colpito nella fiancata destra la RB16B di Verstappen, costringendolo ad una difficile rimonta fino alla nona posizione. L’unico vero errore del ventiquattrenne è avvenuto a Monza quando, alla prima variante, ha colpito in pieno Lewis Hamilton, atterrandogli sulla testa. Questi episodi hanno creato una rivalità sportiva molto profonda. In molti hanno paragonato la sfida tra i due driver a quella che mise di fronte Alain Prost ad Ayrton Senna.

Jean Todt, tutti lo temevano: arriva la clamorosa notizia

L’olandese si è aggiudicato per il secondo anno di fila l’ultima tappa in calendario. La vittoria nel 2021, però, non sarà mai dimenticata dal driver della Red Bull Racing. La particolarità dell’ultima corsa di Abu Dhabi è che Lewis Hamilton ha dominato per 54 giri sui 55 totali. Il pilota della Mercedes aveva dovuto affrontare solo due momenti concitati, al primo giro e nel confronto con Sergio Perez, straordinario nel testa a testa con l’inglese. Max Verstappen, grazie alle mescole soft, ha sopravanzato Hamilton all’ultimo, vincendo gara e mondiale.

L’olandese ha ottenuto il successo più importante della sua carriera, conducendo per un solo giro, quello decisivo. Un episodio particolare era già accaduto in F1, nel GP del Brasile del 2003, quando Giancarlo Fisichella conquistò all’ultimo respiro la vittoria sulla Jordan. In quel caso, però, fu una bandiera rossa a determinare l’interruzione della corsa e solo, successivamente, fu assegnata la vittoria al pilota italiano, leader nell’ultima tornata.