Titanic, vi ricordate del bambino irlandese? Ecco cos’ha rivelato: rimarrete stupiti

Vi ricordate del bambino irlandese che ha preso parte al colossal cinematografico Titanic? Si chiama Reece Thompson. Ecco cosa ha rivelato a distanza di venticinque anni dal film. 

Titanic

Titanic è senza dubbio uno dei più grandi film della storia cinematografica internazionale. Un film capace di raccontare con uno spaccato inedito, uno degli eventi più tragici che hanno caratterizzato il Novecento. Quello portato sul grande schermo è la traversata nefasta del famoso transatlantico che su 1315 passeggeri se ne salvarono solamente 501.

Un film diviso in due parti: la prima dove veniva raccontata la storia d’amore tra Jack e Rose, interpretati dall’allora sconosciuti Leonardo DiCaprio e Kate Winslet. La seconda veniva narrata il triste epilogo. Le sequenze cinematografiche architettate da James Cameron sono piene di azione, pathos ed emotività.

Una pellicola dove anche i personaggi meno rilevanti hanno contribuito a rendere indimenticabile quel film che ha battuto ogni record. Tra questi personaggi c’è Reece Thompson, il bambino irlandese che è entrato nei cuori di tantissime persone, nonostante una sola battuta.

Titanic, dopo 109 anni emerge una misteriosa lettera dall’oceano

Titanic, il bambino irlandese guadagna ancora grazie al film

Reece Thompson è meglio conosciuto per il ruolo del “bambino irlandese” nel leggendario film hollywoodiano Titanic. Ha rivelato che, nonostante siano passati quasi 25 anni dalla pellicola, il giovane attore sta ancora guadagnando denaro dal suo ruolo.

L’attore aveva solo cinque anni quando ha ottenuto la parte del piccolo passeggero di terza classe che muore tragicamente insieme alla madre e alla sorella dopo che la nave aveva urtato l’icerberg.

Nella scena, una delle più sentite ed emozionanti della pellicola, lui, la madre e la sorella erano tra i passeggeri in attesa dell’apertura del cancello principale di terza classe per cercare di salire sulla scialuppa di salvataggio.

Ma la famiglia non è riuscita a salire sulla scialuppa, tanto che in seguito sono morti insieme nella loro cabina. Una parte piccola e ridotta, con solamente una battuta. Nonostante questo fu commovente, poiché rifletteva quella di tanti passeggeri del transatlantico di terza classe che morirono durante la tragedia.

Oggi, Reece ha 30 anni ed è il direttore del marketing digitale del Brian Head Resort, una struttura per lo sci e lo snowboard nello Utah. Ha rivelato che non ricorda molto bene quando era sul set. Tuttavia è grato alla parte e quel film perché ogni anno gli arriva ancora l’assegno per quel ruolo.

Mentre negli anni immediatamente successivi all’uscita del film il suo ruolo era ancora ricordato da lui e da tutti, per questo non si stupiva di prendere soldi dalla pellicola. In quest’ultimo tempo gli assegni che riceve sono sempre una grande sorpresa.

Reece Thompson, il bambino irlandese di Titanic: una scelta fortunata

Quella parte per Race è arrivata in modo fortunato. La carriera di Reece è iniziata come modello di bambini, firmando un contratto con un agente di talento dopo aver vinto un concorso. Quell’agente ha dato a sua madre la possibilità di scegliere tra due ruoli: recitare in una pubblicità di una stazione di servizio o la possibilità di recitare in Titanic.

Sebbene la pubblicità fosse l’opzione più sicura, sua madre ha deciso di proporlo per il ruolo nel film. E per fortuna visto che è diventato il secondo film con il maggior incasso di tutti i tempi nella storia del cinema.

Quando è morta la vera Rose del Titanic?

“Si è rivelato essere uno dei film con il maggior incasso della storia, quindi è piuttosto bizzarro in retrospettiva”, ha detto Thompson a Business Insider. “Mia madre diceva: ‘Facciamolo e basta. Anche se il film fa schifo, lo vedremo lo stesso’. Ovviamente, è finito per esplodere, quindi non è stata una cattiva decisione da parte sua, questo è certo”.