Teresa D’Abdon, come è morta sua figlia? Una tragedia insuperabile

Teresa D’Abdon è la mamma di Monica Ravizza. La ragazza è morta a Milano nel settembre del 2003. Ecco come è morta sua figlia. 

Teresa D'Abdon
Foto: Twitter

Questo pomeriggio, sabato 8 gennaio, torna su Canale 5 il programma condotto da Silvia Toffanin, Verissimo. Tantissimi saranno gli ospiti e le interviste che la conduttrice farà durante la puntata. Tra le ospiti più attesi c’è anche Teresa D’Abdon.

La donna l’abbiamo vista recentemente nel programma del sabato sera Tu si que vales dove ha raccontato il dramma che ha vissuto dietro la morte della figlia Monica Ravizza. Ecco come la giovane ragazza ha perso la vita.

Chi è Silvia Toffanin: età, figli e stilista a Verissimo 2021

Come è morta Monica Ravizza, la figlia di Teresa D’Abdon

A settembre Teresa è stata una degli ospiti del fortunato programma di Canale 5, Tu si que vales. In quell’occasione la donna, non nascondendo la sua commozione per quello che sarebbe andata a raccontare, ha voluto ricordare la figlia Monica Ravizza e riportare alla luce quello che successe diciotto anni prima.

La donna, con le sue parole, ha colpito profondamente i giudici ed il pubblico. La ragazza era un’estetista di 29 anni ed è stata vittima di uno dei femminicidi più cruenti della storia. Un caso che è stato tratta anche nel programma Il terzo indizio di Barbara De Rossi.

Come si legge nel quotidiano La Repubblica, Monica è morta il 19 settembre 2003 ed è stata uccisa dal suo compagno che l’ha accoltellata per ben sei volte e poi ha dato fuoco all’appartamento dove vivevano. Secondo quanto affermato, la Ravizza era incinta e aveva deciso di abortire e non sposare più il suo compagno.

Dopo una lite violenta c’è stata la furia dell’uomo ed il terribile epilogo per la giovane ragazza. Armando Mancuso, dopo aver compiuto l’abominevole gesto, ha tentato di togliersi la vita, ferendosi un polmone. L’uomo ha confessato tutto alle forze dell’ordine mentre stava andando al pronto soccorso, così riporta FanPage.

Secondo quanto si legge sul portale, l’uomo ha scelto il rito abbreviato ed è stato condannato a 18 anni di reclusione. Una pena che però è stata ridotta in appello a 16 anni. Grazie all’indulto, Mancuso è riuscito a vedere la pena scontato ulteriormente fino a quando è uscito di prigione nel 2014.

L’associazione per le donne in nome di Monica Ravizza

Teresa D’Abdon, durante Tu si que vales, ha raccontato quello che successe alla figlia e ha anche rivelato che da diverso tempo ha dato vita ad un’iniziativa solidale. Insieme ad altre mamme che hanno perso le proprie figlie, la donna ha raccontato che ha fondato Difesa Donne – Noi ci siamo.

Com’è morta la figlia di Wilma Goich? Il dramma che l’ha devastata

L’associazione nasce come un punto di riferimento per sostenere ed aiutare tutte le donne che sono vittime di violenze. “Purtroppo oggi non ho la gioia di essere nonna – ha rivelato nel programma D’Abdon – e recentemente ho perso anche mio marito”.