Lucy Salani, chi è? Età, storia e biografia

Lucy Salani la sua vita ha vissuto tante fasi. Dai campi di concentrato ad essere attrice di un documentario che racconta la sua storia. Ecco chi è.

Lucy Salani
Lucy Salani (Instagram)

In alcuni casi, ci sono storie che lasciano tutti senza parole. Non storie volute ma esperienze che si verificano senza che il protagonista abbia il controllo su quanto stia accadendo. Possiamo definirla così i tanti eroi che hanno subito sulla propria pelle la seconda guerra mondiale. Tutto il tempo del secondo conflitto ha sconvolto il mondo, soprattutto per quanto accaduto nei campi di concentramento.

Lucy Salani rientra perfettamente in questo contesto. La donna di Cuneo ha vissuto sulla propria pelle quella drammatica esperienza. Lei, insieme a pochi altri sopravvissuti, hanno potuto raccontare la loro vicenda avvenuta nel campo di concentramento di Dachau. La memoria è ancora viva e non poteva essere altrimenti. Determinate immagini fanno sempre più fatica ad essere cancellate dalla memoria. Sia individuale sia collettiva.

Ma la sua storia va oltre a quanto visto e vissuto. I campi di concentramento è stata solo una parte della sua vita. Andiamo a scoprire di più su quanto avvenuto nella sua vita. E, soprattutto, chi è Lucy Salani.

Silvia Mezzanotte, il lutto che l’ha segnata: da quel momento tutto è cambiato

Lucy Salani, chi è? Età, biografia e documentario

  • Nome: Lucy Salani
  • Data di nascita: 1924
  • Luogo di nascita: Fossano, Cuneo
  • Segno zodiacale: Non disponibile
  • Età: 97 anni
  • Professione: Non disponibile

Come detto in precedenza, la sua vita è stata segnata senza ombra di dubbio dalla seconda guerra mondiale. Ma Lucy Salani è un nome importante anche per una tematica molto sentita ultimamente. Infatti, lei è la donna transessuale più anziana d’Italia. Le sue parole saranno di sicuro insegnamento per tante persone. Il suo spirito e il suo carattere sono stati dimostrati lungo tutto l’arco della sua vita.

Per recuperare la sua storia si è prodotto un documentario intitolato “C’è un soffio di vita soltanto“. Questo è stato presentato al Torino Film Festival. La regia porta il nome di Matteo Botrugno e Daniele Coluccini. Il film sarà visibile nelle sale cinematografiche dal prossimo lunedì 10 gennaio. Il lavoro è avvenuto interamente durante la pandemia. Un racconto che viaggia sulla memoria lucida della Salani.

Luca Ward, sapete chi è sua moglie? È molto famosa

Una pellicola destinata a far parlare, tante le tematiche al suo interno che non possono essere sottovalutate. Non solo l’esperienza durante la guerra ma anche l’identità di genere e il mantenimento della propria personalità. Quindi, in questo prodotto non solo vedremo e sentiremo direttamente da Lucy Salani quell’evento ma molto altro. Un racconto che sarà emozionante e che riuscirà a colpire soprattutto chi vedrà una situazione simile alla sua. Per questo motivo, probabilmente, è una delle pellicole da non perdere di queste 2022.