Chi sono i genitori di Claudio Baglioni? Un rapporto speciale

Claudio Baglioni è uno dei cantautori italiani più popolari. Ma sapete chi sono i genitori? Scopriamo qualcosa in più sulle sue origini. 

Claudio Baglioni (Getty Images)
Claudio Baglioni (Getty Images)

La lunga carriera artistica di Claudio Baglioni è esemplare, piena di successi e soddisfazioni. Una voce unica e riconoscibile, dove negli anni è stato protagonista di una continua e completa evoluzione musicale che lo ha reso uno degli artisti più popolari nel nostro paese.

Le sue canzoni sono entrate nell’immaginario comune. Nel 1985 partecipa al Festival di Sanremo con Questo piccolo grande amore, brano che è stato eletto “canzone del secolo”. Le sue orme le ha seguite anche il figlio Giovanni, importante e famoso chitarrista.

La passione per la musica gli è stata trasmessa dai genitori, importantissimi nella formazione artistica e personale di Claudio. Conosciamoli meglio e vediamo qual è stato il rapporto del cantautore con Riccardo Baglioni e Silvia Saleppico.

Claudio Baglioni, il rapporto speciale con i genitori

Riccardo Baglioni e Silvia Saleppico erano originari di Ficulle, un paesino umbro, ma vissero a Roma, nel quartiere Centocelle, dove è nato Claudio, figlio unico. Il padre era uno stimato maresciallo dei carabinieri, invece la madre era una sarta. Tempo fa ha raccontato che i genitori erano molto poveri e per questo non potevano fare altri figli.

Il cantautore romano ha avuto un bellissimo rapporto con i genitori che, nonostante non erano benestanti, non gli hanno mai fatto mancare nulla. Inoltre lo hanno sempre sostenuto e supportato da quando ha deciso di intraprendere la carriera musicale.

Quando aveva iniziato a cantare e ad esibirsi il padre era una sorta di manager per il figlio, mentre la madre gli confezionava gli abiti per i suoi primi concerti. “I miei genitori mi hanno sempre sostenuto. – aveva detto – Hanno investito perché ce la facessi”.

LEGGI ANCHE >>> Claudio Baglioni si lancia in una nuova avventura? “Ci siamo proposti”

La passione per la musica gliel’ha trasmessa proprio il padre. Fu proprio l’uomo a regalargli le prime musicassette e i primi dischi in vinile quando era solo un bambino. Aveva raccontato che il padre fece tanti sacrifici per permettergli di inseguire il suo sogno. Nel 1965 infatti riceve la sua prima chitarra e da quel momento non si separò mai dalla musica.