Città fantasma, dove si trovano? Ecco i nomi dei luoghi più spaventosi al mondo

Il mondo è davvero grande, ci regala tanti luoghi. Alcuni di questi sono delle città fantasma. Vediamo insieme dove si trovano.

Città fantasma (AdobeStock)
Città fantasma (AdobeStock)

Halloween rappresenta la festa principale a tema horror. Questo genere è molto amato anche nel cinema. Le storie che incutono timore e paura sono sempre quelle che attirano di più. Per questo motivo ci sono anche tante leggende. In questo caso, però, il mirino è puntato sulle città fantasma.

Come ben sappiamo, il mondo è grandissimo. I suoi luoghi sarebbero tutti da esplorare. Ci sono dei veri paradisi terresti ma anche luoghi cupi e che hanno una determinata storia alle spalle. Quante volte ci siamo chiesti quali fossero le città fantasma più spaventose?

La curiosità sulle storie tetre e cupe è davvero tanta. Ogni luogo viene reso affascinante anche grazie alla sua, terribile, storia. Andiamo a vedere quali sono questi luogo e perché sono diventate delle città fantasma.

Città fantasma: ecco i luoghi più spaventosi al mondo

La lista delle città fantasma più spaventose al mondo è davvero piena di aneddoti e curiosità. Ogni luogo ha una sua storia che non può essere sottovalutata. Di seguito tutti i luoghi più spaventosi al mondo.

LEGGI ANCHE >>> Qualità della vita 2021, le città italiane migliori: sorpresa in classifica

  • Pripyat: La piccola città situata in Ucraina è stata vittima del disastro nucleare di Chernobyl. Era una città da ben 50 mila abitanti mentre, oggi è completamente deserta a seguito del pericolo radioattivo.
  • Bodie: Una vera città spettrale al centro della Sierra Nevada in California. La particolarità è che tutto è rimasto praticamente intatto.
  • Humberstone: Citta cilena, luogo arido e deposito di salnitro. Ora, nonostante sia deserta, risulta essere Patrimonio dell’Unesco.
  • Isola di Hashima: Isola giapponese dove segnava 5000 lavoratori per l’estrazione del carbone. Dal 1974, a seguito della chiusura dell’impianto, è stata abbandonata.
  • Isola delle bambole: L’isola messicana è protagonista di una leggenda. Il nome sembra derivare dal fatto che Julian Santana Barrera trovò nel canale il cadavere di una ragazza. Così decise di appendere bambole in tutta l’isola per arginare il suo spirito. Racconto reso ancora più agghiacciante dal fatto che Barrera è stato trovato, nel 2001, annegato nello stesso canale.
  • Port Arthur: sembra essere uno dei villaggi più infestati d’Australia. È stato anche il luogo di un drammatico massacro avvenuto nel 1996.