Legge 104, assegno fino a 800 euro: ecco chi può richiederlo

Chiunque assista un familiare con Legge 104 ha diritto ad un assegno della somma di 800 euro. Ecco chi può richiederla ed entro quando.

Legge 104 (Adobe Stock)
Legge 104 (Adobe Stock)

Sappiamo bene come il Governo in questo periodo sia alle prese con alcune misure di sostegno per la parte della popolazione più bisognosa dal punto di vista economico e finanziario. Poco tempo fa, infatti, abbiamo visto che Palazzo Chigi è alle prese con la Legge di Bilancio 2022, la prima targata Draghi-Franco.

La nuova manovra dell’Esecutivo, compreso l’addio al sistema pensionistico “Quota 100” e l’inizio di “Quota 102”, è rivolta a famiglie, pensionati, lavoratori, disoccupati e caregiver. Proprio quest’ultima categoria è la protagonista di questo articolo, ovvero coloro che si prendono cura di una o più persone che presentano delle disabilità.

Tutti coloro che occupano gran parte del loro tempo per curare ed assistere queste persone bisognose possono avere accesso al pensionamento anticipato, grazie al sistema pensionistico. Ma non è tutto qui. Tra le misure indette recentemente, inoltre, c’è anche un rinnovamento della Legge 104, con la possibilità chiedere un assegno di 800 euro. Ma andiamo a vedere nel dettaglio.

Legge 104, le novità del Governo Draghi

La famosa Legge 104, entrata in vigore nel 1992 per dare sostegno a chi ha una disabilità e ai loro familiari, sta subendo dei ritocchi da parte del Governo Draghi. C’è da dire che ogni anno, il fondo nazionale per il sostegno ai caregiver è di 30 milioni di euro.

L’Esecutivo italiano ha deciso di andare incontro alle famiglie che usufruiscono di questo diritto ed espandere il periodo dello stanziamento per due anni, fino al 2023. Il progetto è stato voluto dall’INPS che prende il nome di Home Care Premium.

Questo prevedere che un pensionato o il caregiver possa richiedere un sussidio economico grazie alla Legge 104. L’importo non sarà uguale per tutti. Infatti la cifra dipenderà dal grado di disabilità delle persona assistita. 800 euro, infatti, è l’importo massimo.

Chi può richiedere il Bonus caregiver INPS?

Il Bonus caregiver INSP non verrà dato a tutti quanti. Infatti, le somme versate saranno predisposte fino ad esaurimento fondi. Per questo motivo è importante affrettare la richiesta, per evitare di rimanere indietro e perdere questa opportunità. La scadenza delle domande è prevista per il 31 gennaio 2022.

LEGGI ANCHE >>> Incentivi per il lavoro femminile: l’Inps offre fino a 18 mesi di contributi gratuiti

Coloro che possono chiedere l’assegno fino a 800 euro sono coloro che accudiscono una persona affetta da Alzheimer, Parkinson, sclerosi multipla, patologie mentali in generale, cancro, diabete mellito. Tuttavia, per vedere tutte le patologie complete ci si può recare sul portale dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale.