Come si gioca ad Avanti un altro? Ecco le regole delle sfide

Avanti un altro è tra i quiz della tv che sembrano riscuotere maggiormente successo. Quali sono i giochi e le regole per le sfide? Scopriamolo insieme.

Avanti un altro
Avanti un altro

Per tutti coloro che vogliono evadere dal tran tran della vita quotidiana, non c’è modo migliore che prendersi un po’ di tempo per rilassarsi e svagarsi un po’ magari passando del tempo davanti alla televisione.

Tra i programmi di intrattenimento più apprezzati negli ultimi anni vi è senz’altro Avanti un altro. Il quiz televisivo è condotto da Paolo Bonolis, in coppia con Luca Laurenti.

Parliamo di un duo già molto rodato. Hanno spesso lavorato insieme e li abbiamo visti ad esempio anche in altri programmi come il più famoso Ciao Darwin.

Ma quali sono le regole del gioco di questa game show? Ecco tutte le informazioni

Avanti un altro, come si gioca

Attesissima una nuova edizione della trasmissione televisiva Avanti un altro, che entusiasma e diverte un pubblico composto da generazioni diverse.

Il programma piace infatti ad adulti e piccini. Tutti lo seguono sempre con costanza e grandissimo affetto.

Per quanto riguarda le regole del gioco, sappiamo che ci sono diverse sfide che i concorrenti devono superare.

I partecipanti infatti accedono ad una fase iniziale in cui bisogna rispondere a 4 domande. Se si dà la corretta risposta a tre di queste, si ha il diritto di pescare un rotolo denominato pidigozzo in cui all’interno si trova la somma che si vince.

In questo contenitore però si ha anche la possibilità di incappare in un biglietto sfortunato. Se ad esempio esce la dicitura “lo iettatore” il montepremi accumulato si azzera del tutto.

È anche prevista la possibilità di incappare in un “cambio”. A quel punto il concorrente può decidere se chiamare una persona del pubblico che per una manche può giocare al posto suo.

Quando invece si pesca all’interno del rotolo il biglietto con la scritta “avanti un altro” il concorrente deve subito abbandonare il gioco poiché eliminato.

Proseguendo nella gara, nel caso si riesca invece a rispondere correttamente e a vincere un montepremi, il giocatore può decidere se continuare nel gioco oppure mettersi in stand-by insieme alla sua vincita e aspettare che agli altri concorrenti partecipino.

Chi resta in stand by e rimane nel gioco fino alla fine, può accedere alla parte finale dove si deve rispondere a 21 domande in modo errato in 150 secondi.

La difficoltà del gioco sta proprio nel fatto che non si deve dare mai la risposta corretta, e dunque si ci si può anche confondere.

Se non si riesce a vincere questo gioco, si passa ad un’altra sfida in cui vengono dati dei secondi aggiuntivi, 100, e in cui montepremi inizia a scalare di 1000 euro per ogni secondo che continua a trascorrere.

Il montepremi dunque si ferma soltanto nel momento in cui il concorrente avrà finito di completare tutto il suo percorso di gioco.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> Avanti un altro, quanto guadagna la Bonas? Ecco il suo cachet

Una volta che si raggiungono i 30mila euro però il concorrente può anche decidere di premere un pulsante che permette di congelare la somma e giocarsi il tutto per tutto per vincere tale cifra.

Se decide di fare questo passo il concorrente però deve dare nel tempo richiesto e senza possibilità di sbagliare 21 risposte errate.