L’Eredità, come funziona la ghigliottina? Ecco le regole

Quali sono i giochi principali della trasmissione L’Eredità, oltre a la ghigliottina, e come funzionano? Scopriamo tutte le informazioni su questo argomento.

Flavio Insinna, L'Eredità (Rai)
Flavio Insinna, L’Eredità (Rai)

Per chi conosce e segue da tempo la trasmissione televisiva L’Eredità, in onda sul piccolo schermo a partire dal 2002, è nota la fama del gioco della ghigliottina.

Quest’ultimo infatti è il gioco finale della trasmissione, e dunque anche il più atteso da tutti i telespettatori. Nel programma ormai da diverse edizioni è presente in qualità di conduttore l’amatissimo Flavio Insinna.

È dal 2018 infatti che quest’ultimo detiene il timone del programma, sapientemente e con grande professionalità. Ma scopriamo più da vicino quali sono le regole dei giochi e quello de la ghigliottina e il suo funzionamento.

L’Eredità, il regolamento e la ghigliottina

Diversi i giochi emozionanti e avvincenti che si possono trovare all’interno della trasmissione televisiva L’Eredità. Grandi novità nell’ultima edizione, tra cui anche l’introduzione di una nuova professoressa, e cioè sta Samira Lui.

Per quanto riguarda le regole del gioco, sappiamo che è a sfidarsi sono principalmente 7 concorrenti che devono attraversare diverse gare.

Tra queste vi è ad esempio il gioco “gli abbinamenti” dove i concorrenti in gara, ad eccezione del del campione, hanno l’opportunità di risolvere 10 abbinamenti in solamente 30 secondi. Passano ovviamente alla fase successiva coloro che sono riusciti a risolvere tutti gli abbinamenti nel tempo previsto, mentre gli altri sono a rischio eliminazione.

Quest’anno è stato introdotto al posto del gioco “l’uno o l’altra” il “metti-leva-cambia” dove il conduttore propone ai concorrenti una definizione che ha al suo interno una parola sbagliata, e che deve essere sostituita o tolta dal giocatore. Un altro gioco è invece “i fantastici quattro”, in cui i partecipanti al gioco devono associare un evento ad una particolare data in cui questo è avvenuto.

Il gioco de “la parola” invece prevede il dover dare una definizione giusta a una parola del lessico italiano poco conosciuta. Altro gioco interessante è “il triello”, e in questo caso i concorrenti devono rispondere correttamente ad una domanda a cui viene posto precedentemente un valore che può variare tra i 10mila e 30mila euro.

2 passi dalla ghigliottina” ha il medesimo meccanismo del gioco precedente, e ogni volta che si passa il gioco da un concorrente all’altro i montepremi si sommano.

La ghigliottina, il gioco

Vi è poi il tanto atteso e amato gioco de la ghigliottina. A questo particolare gioco partecipa soltanto il campione della puntata che ha il compito di indovinare una parola nascosta.

All’inizio di questo gioco vengono mostrate al concorrente delle coppie di parole in cui l’indizio reale che serve d’aiuto al concorrente si trova solo tra una delle due.

PER APPROFONDIRE LEGGI ANCHE >>> L’Eredità, visto il nuovo gioco? Flavio Insinna pazzo di lui

Se viene scelto l’inizio giusto il montepremi rimane invariato, altrimenti si dimezza. Restano poi 5 indizi, che servono ad aiutare a trovare la parola misteriosa che viene poi scritta su un cartoncino consegnato successivamente al conduttore.

Se si indovina la parola misteriosa si vince il montepremi, altrimenti si ha la possibilità di tornare nella puntata successiva.