Attenzione a questa frutta secca: pericolo di sostanze nocive

Nuovo richiamo alimentare da parte del Ministero della salute. Questa volta si tratta della frutta secca, a causa della probabile contaminazione di una sostanza nociva. Ecco di cosa si tratta. 

Frutta secca (AdobeStock)
Frutta secca (AdobeStock)

Proprio recentemente il Ministero della salute aveva diramato un comunicato di allerta salmonella per dei lotti di salame e vongole. L’organo del governo italiano, adesso, è intervenuto nuovamente per sottolineare il pericolo di una sostanza nociva all’interno di alcune confezioni di frutta secca.

Il richiamo alimentare, infatti, riguarda principalmente due prodotti che vengono abitualmente venuti nei supermercati della catena alimentare Tosano. I prodotti in questione sono i pistacchi e dei mix di frutta secca. Per entrambi c’è il pericolo che i livelli di aflatossine siano troppo alti.

Le aflatossine sono una famiglia di tossine che si trovano su diversi prodotti agricoli come mais, arachidi, semi di cotone e noci. L’esposizione alle aflatossine è associata ad un aumentato rischio di cancro al fegato. Per questo motivo i controlli sono molto elevati in merito alla presenza di questa sostanza all’interno degli alimenti.

Pericolo aflatossine nella frutta secca: ecco i prodotti richiamati

Come abbiamo detto, il Ministero della Salute ha richiamato alcuni prodotti a seguito della possibile presenza elevata di aflatossine all’interno degli alimenti. Sono stati segnalati, infatti, dei lotti di pistacchi crudi sgusciati e di frutta secca mista con pistacchi Winner Mic.

In particolare, si deve tener presente che i prodotti interessati sono: pistacchio crudo sgusciato all’interno di un vassoio bio da 140 grammi. Il numero di lotto è 211018056, mentre il termine minimo di conservazione (Tmc) è 31/10/2022.

Poi winner mix Frutta che Passione nella confezione da 250 grammi. Il numero di lotto 211015002 e la scadenza del prodotto è segnata a 31/10/2022. L’altro prodotto segnalato è winner mix Spreafico in una vaschetta da 250 grammi. Il suo numero di lotto  211018047, mentre la scadenza è 31/10/2022.

LEGGI ANCHE >>> Attenzione a questo formaggio: richiamato per un probabile batterio

Questi alimenti, sono stati prodotti tutti quanti dall’azienda Mainardi Nicola Srl, che si trova a Lendinara, in provincia di Rovigo, precisamente nello stabilimento situato in via Porte di Sopra 57. Il Ministero, per precauzione, raccomanda ai consumatori di non mangiare i prodotti con i lotti segnalati e di restituirli al punto vendita dove sono stati acquistati.