Attenzione a questo formaggio: richiamato per un probabile batterio

Il ministero della Salute si è mosso immediatamente per richiamare un lotto di formaggio. Conterrebbe un batterio pericoloso.

Formaggio richiamato (AdobeStock)
Formaggio richiamato (AdobeStock)

Ancora una volta, il ministero della Salute ha richiamato un alimento potenzialmente molto pericoloso. Stiamo parlando di un formaggio richiamato per “presenza di Escherichia coli produttori di Shiga-toxin STEC“. Un richiamo urgente e atto ad evitare, ove possibile, qualsiasi conseguenza negativa per i consumatori.

L’Escherichia coli è un germe che racchiude tante specie batteriche. Il suo habitat è l’intestino dell’uomo e degli animali. In questo caso, però, si parla di ceppi “produttori di Shiga-Tossina STEC” che sono agenti zoonosici capaci di produrre tossine pericolose per la salute. Le conseguenze sono drammatiche perché tale agente induce ad una pesante forma di diarrea emorragica.

Inevitabile, a questo punto, il richiamo da parte del ministro della Salute. L’intervento serve a preservare chi non abbia ancora consumato tale prodotto. Andiamo adesso a vedere nello specifico il prodotto richiamo e come fare per riconsegnarlo in caso ci fosse stato l’acquisto.

Tutto sul formaggio richiamato dal ministero della Salute

Sempre attenti e puntuali al ministero della Salute a richiamare prodotti potenzialmente dannosi. Lo ha fatto anche in questo caso con un lotto di formaggio da taglio ‘Natur’ Scnittkäse a marchio Hof zu Fall. Il motivo è, per l’appunto, la presenza del batterio produttore di Shiga-tossina STEC.

Il prodotto alimentare è venduto in forme da 2 chili con numero di lotto 622 03.09.2021. Il termine di conservazione, il classico TMC, è il 12/10/2021. Termine già passato al momento del richiamo che quindi è diventato il 13/10/2021. L’alimento richiamato è prodotto dal Caseificio Hof zu Fall. Nello stabilimento di St. Valentine 16/1, Siusi allo Sciliar, a Castelrotto, Bolzano.

LEGGI ANCHE >>> Attenzione a questi alimenti: pericolo di sostanze tossiche e frammenti di vetro

Non è la prima volta che leggiamo di un richiamo del genere e non sarà l’ultima. L’unica cosa da fare è informarsi prima di ogni possibile acquisto. Nel caso abbiate acquistato il prodotto, l’unica cosa da fare è riportarlo al punto vendita d’acquisto. Per chi, invece, abbia già consumato il formaggio l’augurio è che non ci siano state conseguenze gravi.