L’Italia ci riprova con Sorrentino: arriva la candidatura agli Oscar

La grande bellezza di Paolo Sorrentino ha incantato tutto il mondo. Ora il regista italiano è di nuovo tra i possibili vincitori dell’Oscar. Concederà il bis?

Paolo Sorrentino (GettyImages)
Paolo Sorrentino (GettyImages)

Gli Oscar sono una delle manifestazioni più importanti del cinema. Probabilmente, la più importante in termini di attesa e aspettative. Il raggiungere un Oscar è il coronamento di una carriera. Avere la capacità di emozionare tantissime persone permette di ricevere in cambio una gratificazione importante.

La settima arte, con le nuove tecnologie, non smette mai di stupire. Molti film vincono gli Oscar ma solo pochi restano impressi nella mente degli spettatori. Sicuramente uno di questi è “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Vincitore nella categoria “miglior film Internazionale” nel 2014. Un traguardo importantissimo per tutto il cinema italiano.

Notizia recente vuole che ci sia un altro suo film a rappresentanza dell’Italia ai prossimi Oscar. La decisione è arrivata da una giuria istituita, richiesta dall’Academy, presso l’Anica. Il film in questione è “È stata la mano di Dio“. Vediamo di cosa parla il film e quando si terranno gli Oscar.

“È stata la mano di Dio” il film di Sorrentino che andrà agli Oscar

La pellicola ha vinto già qualche premio durante l’anteprima mondiale concessa alla Mostra del cinema di Venezia. I premi ricevuto sono stati quelli della Giuria e il premio Mastroianni al protagonista Filippo Scotti. Il film uscirà in sale selezionate il 24 novembre e su Netflix il 15 dicembre.

Il film è scritto dallo stesso Sorrentino ma prodotto con Lorenzo Mieli. La trama parla di un giovane ragazzo, il diciasettenne Fabietto Schisa che vive nella Napoli degli anni Ottanta. Un racconto che, come riportato da Il Messaggero, si potrebbe definire personale e autobiografico. Dal titolo, possiamo capire come ci sia un legame con Diego Armando Maradona. Un ragazzo che vivrà con il mito di Maradona e che vedrà la sua vita stravolta da un dramma familiare.

LEGGI ANCHE >>> Bufera su Toni Servillo a Venezia 78: cosa è successo?

Un film di assoluto valore e che verrà visto da moltissime persone. Ad arricchire il tutto un caso incredibile. Toni Servillo e Teresa Saponangelo sono i genitori di Fabietto. Ma troveremo anche Luisa Ranieri, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo, Enzo Decaro e Biagio Manna. L’annuncio ufficiale avverrà l’8 febbraio 2022 mentre la cerimonia degli Oscar si svolgerà a Los Angeles il 27 marzo.