Quanto è durata la gestazione della Madonna?

La venerazione della Madonna è una parte importante della spiritualità cattolica. Ecco quanto è durata la gestazione della Vergine Maria.

Madonna (AdobeStock)
Madonna (AdobeStock)

La venerazione e l’adorazione vero Maria sono antiche quanto la Chiesa Cattolica stessa. I fedeli di tutto il mondo, quando parlano di lei, si riferiscono come “la Madre di Dio”. Una designazione che è davvero alla radice della venerazione cattolica romana, in quando la Madonna rappresenta il legame tra l’umanità e Dio.

Per questo motivo è giunta ad occupare un posto potente nella spiritualità cattolica romana. Negli anni ha assunto molti volti e innumerevoli nomi. Ad esempio, c’è la Madonna di Pompei che, con la sua Supplica, attira ogni anno milioni di fedeli nella località napoletana.

Si dice, in diversi casi, che è fautrice di diversi miracoli e molti sostengono fortemente che appaia occasionalmente, principalmente a bambini o altri che sono deboli, privi di potere o ai margini della società, per mandare messaggi e interagire sulla terra, come nel caso della Vergine di Medjugorje.

Quanto è durata la gravidanza della Madonna? Ecco cosa dice la Chiesa

Per quanto riguarda il tempo in cui è durata la gestazione della Madonna, la Chiesa Cattolica non ha dubbi: nove mesi. Pare proprio che la gravidanza di Maria sia stata uguale a qualsiasi altra gravidanza di una donna, con le stesse tempistiche e le stesse caratteristiche.

Per questo motivo la Chiesa festeggia il 25 marzo, il giorno in cui è visto come l’inizio della gravidanza della Vergine Maria. Ovvero, giorno in cui mancano esattamente nove mesi al 25 dicembre, data in cui è indicata come la nascita di Gesù.

Gli artisti hanno rappresentato l’annuncio della gravidanza a Maria nei modi più disparati. Così come un’altra serie di pittori, principalmente quelli che lavoravano dalla metà del XIV secolo vicino a Firenze, dipinsero la Vergine Maria come la immaginavano mentre era incinta.

Sculture e dipinti della Madonna incinta hanno una storia molto lunga, anche prima del Rinascimento. Ma le opere più importanti e con maggiore rilevanza artistica sono quasi interamente confinate alla Toscana rinascimentale.

LEGGI ANCHE >>> Grazia alla Madonna, la preghiera miracolosa: ecco il testo

La più nota di queste Madonne in dolce attesa è data dal grande artista toscano del XV secolo Piero della Francesca. L’affresco è conservato in una cappella cimiteriale a Monterchi, vicino ad Arezzo.