Vaccino, dramma dopo la seconda dose: aveva solo 13 anni

Una ragazza di 13 anni è morta dopo aver fatto la seconda dose del vaccino. La causa del decesso ha spiazzato tutti, ecco cosa aveva.

Vaccino (AdobeStock)
Vaccino (AdobeStock)

Terribile episodio accaduto a Trepuzzi, in Salento. Una ragazzina di 13 anni dopo aver fatto la seconda dose, è deceduta. Un caso che ha lasciato sbigottiti tutti. Che ha lasciato il paese senza parole. Come sempre, teniamo a precisare di aspettare le dovute indagini per fare tutti i collegamenti del caso.

La piccola ragazza è stata colpita da un un malore improvviso e trasportata d’urgenza all’ospedale Vito Fazzi di Lecce. La notizia della causa del decesso è arrivata dopo l’autopsia del medico legale Alberto Tortorella. Un caso che molti faranno fatica a dimenticare.

La scoperta derivata dall’autopsia ha condotto ad una grave cardiopatia congenita. La cardiopatie sono malformazioni semplici o complesse che riguardano l’apparato cardiovascolare. La differenza sta nella quantità dei difetti: se è uno allora è semplice mentre se sono vari allora sono complesse.

Vaccino: le indagini sulla ragazzina morta

La ragazzina di 13 anni aveva eseguito la sua seconda dose del vaccino anti-covid il giorno prima. Questo è stato il motivo che ha portato la Procura di Lecce ad aprire l’inchiesta per andare in fondo alla vicenda e scoprire cosa realmente ha portato alla morte la povera ragazza. La Procura ha ipotizzato il reato di responsabilità colposa di morte a carico di ignoti.

L’inchiesta non è andata avanti per molto tempo visti i risultati dell’autopsia. Infatti, ha immediatamente disposto la restituzione della salma per i funerali che si sono verificati lo scorso 5 ottobre. I funerali si sono tenuti a Trepuzzi, dove è stato annunciato il lutto cittadino. Come detto, un caso che ha sconvolto tutti in paese e che ha posto serie riflessioni su quanto accaduto.

LEGGI ANCHE >>> Vaccino, dopo la prima dose arriva la tragedia: ora sarà sospeso

Un caso che è destinato a rimanere nella memoria della famiglia e dei cittadini. Un caso in cui tutti chiederanno serie risposte, soprattutto chi ancora non ha effettuato il vaccino. Facciamo le dovute condoglianze alla famiglia della piccola ragazza che stanno vivendo un autentico dramma.