Giorgio Panariello, che rapporto ha avuto con i suoi genitori?

Personaggio amatissimo dal pubblico e dal grande successo, Giorgio Panariello: che rapporto ha avuto con i suoi genitori?

Giorgio Panariello, che rapporto ha avuto con i suoi genitori?
G. Panariello (fonte foto: Raiplay)

Un personaggio semplicemente straordinario, Giorgio Panariello, dalla carriera meravigliosa ricca di successi, stimato, amato ed apprezzato da tutti coloro che lo seguono da tempo e con passione: quale rapporto ha avuto quest’ultimo con i suoi genitori?

Comico, cabarettista, imitatore, attore, conduttore televisivo e regista, Giorgio è stato ed è protagonista di un percorso artistico – professionale di altissimo livello, con svariati progetti importanti a cui ha preso parte.

Cinema, televisione, teatro: sono tantissimi i momenti importanti della sua carriera attraverso cui ha avuto modo di affermare il proprio talento e la propria immensa bravura.

Quando si parla di personaggi di tale notorietà e calibro, spesso nel pubblico nasce la curiosità anche per aspetti legati alla vita privata. A tal proposito, qualche tempo fa Panariello si è raccontato a Da noi… a ruota libera, spiegando alcuni dettagli in merito alla sua infanzia e al rapporto con i genitori.

Giorgio Panariello, il rapporto con i genitori: “Non ho avuto un’infanzia difficile”

Personaggio noto ed amato, Giorgio Panariello, grande volto del mondo dello spettacolo che, come detto, ospite a Da noi… a ruota libera qualche tempo fa, ha avuto modo di soffermarsi sulla propria infanzia, sul rapporto con i genitori e con i nonni.

Chi segue da tempo e con passione Panariello, sa che quest’ultimo non ha mai conosciuto il suo babbo; nell’intervista si sofferma su diversi aspetti.

Giorgio anzitutto spiega che chiamava i suoi nonni “Il Bà e la Mà”,fino a quando non ho scoperto che in realtà erano i miei nonni”. Il volto noto racconta che “Non ho avuto un’infanzia difficile, da ragazzino i miei nonni non mi hanno fatto mancare niente, mi hanno dato tutto l’amore che mi è mancato da parte dei genitori veri”.

Giorgio spiega che ha avuto la possibilità di studiare, e aggiunge che poi “piano piano ho cominciato a capire, crescendo… ma io ero convinto che quei ragazzi che erano in casa con me, che per me erano i mei fratelli, in realtà erano i miei zii.”

E ancora, sul medesimo argomento, spiega che era convinto anche che “i genitori erano i miei nonni. È stato un colpo di teatro straordinario”.

Rispetto alla scoperta della verità, ha raccontato che la “signora elegante che veniva per le feste a portare i regali, mi disse ‘ti presento tuo fratello‘. Ad un certo punto è uscito fuori mio fratello, che io non sapevo neanche di avere. Si è composta la famiglia piano piano.

LEGGI ANCHE >>> Giorgio Panariello svela il retroscena su Giallini: di cosa si tratta?

In questa occasione, Panariello spiega che i nonni gli hanno dato tanto amore e lui lo ha imparato, e “invece mia madre non mi ha mai insegnato a volere bene a lei, non in quanto amore in senso lato. Ma proprio a lei. Era una persona che non amavo perché era una persona che veniva ogni tanto”.