Lutto nel cinema, morto l’attore de La grande bellezza

E’ morto Franco Graziosi, attore italiano di grande talento. Tra i lavori più importanti ricordiamo il film premio Oscar di Sorrentino, La grande bellezza.  

Franco Graziosi (Google Images)
Franco Graziosi (Google Images)

Si è spento Franco Graziosi, attore poliedrico che ha dedicato la sua vita alla recitazione. E’ morto all’età di 92 anni. La notizia della sua scomparsa è stata data dai familiari che hanno riferito che è andato via serenamente nella sua casa di Roma. Proprio la Capitale gli ha dato l’ultima grande gioia, quella del premio Oscar.

Infatti, Graziosi è stato uno degli attori che hanno composto il cast del film di Paolo Sorrentino che ha conquistato l’Academy Awards nel 2014. L’attore, infatti, ha recitato nell’opera cinematografica La grande bellezza, accanto ad uno strepitoso Toni Servillo che in questi giorni è protagonista al Festival di Venezia con tre pellicole.

Ma la carriera di Franco Graziosi non è nata e finita con un film, bensì si è divisa tra cinema e teatro, dando lustro alle sue qualità recitative. Infatti, ha calcato i più importanti palcoscenici italiani e lavorando per i più grandi maestri del cinema nostrano.

L’attore era anche il cognato di Virna Lisa. Infatti, Graziosi ha sposato Esperia Pieralisi, la sorella della bravissima attrice. Dalla donna ha avuto due figli.

Chi era Franco Graziosi? Una carriera tra cinema e teatro

Nonostante vivesse a Roma da moltissimi anni, città che ha amato e lo ha amato, Franco Graziosi era originario di Macerata. Infatti, l’attore era nato proprio nel capoluogo marchigiano il 10 luglio 1929. La sua formazione come attore arriva grazie all’esperienza e agli studi fatti all’Accademia nazionale d’arte drammatica. E’ proprio qui che si diploma nel 1953 per dare via alla sua carriera.

Come moltissimi attori della sua generazione, Graziosi parte dal teatro, in particolare con la compagnia del Teatro Piccolo di Milano, uno dei più impostanti sulla scena nazionale. Grazie alla direzione e alla visione artistica di Giorgio Strehler, l’attore cresce notevolmente e prende parte a circa 50 spettacoli teatrali in quattro decenni.

Tuttavia, oltre al teatro Graziosi è un grande appassionato di cinema. Oltre alla sua attività teatrale, infatti, decide di intraprendere la carriera come attore cinematografico, lavorando con i più importanti registi dell’epoca. Parliamo di Vittorio Gassmann, Giorgio Albertazzi, Luca Ronconi, Orazio Costa, Mario Missiroli, Luigi Squarzina, Diego Fabbri e molti altri.

LEGGI ANCHE >>> Lutto nel cinema: è morta una grande star hollywoodiana

Tra i film che meritano di essere menzionati ci sono Uomini contro di Francesco Rosi, Giù la testa di Sergio Leone e La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Proprio quest’ultimo film gli ha dato la grande soddisfazione dell’Oscar come miglior film straniero, conquistato dal regista napoletano nel 2014. Per più di un ventennio, inoltre, ha partecipato a numerosi sceneggiati televisivi e radiofonici.