Detersivi per piatti, attenti a questi marchi: risultano essere i peggiori

Una rivista svizzera ha esaminato 12 detersivi per piatti. Alcuni si sono dimostrati scadenti e dannosi mentre altri se la sono cavata.

Detersivi per piatti, ricerca (AdobeStock)
Detersivi per piatti, ricerca (AdobeStock)

I detersivi per piatti sono nella routine quotidiana di tantissime persone. Alcune volte, però, questi sembrano arrancare contro i loro avversari senza svolgere il compito per cui sono chiamati.

A dimostrazione di ciò, è arrivato uno studio condotto dalla rivista svizzera K-Tipp che ha analizzato ben 12 prodotti per il lavaggio dei piatti. Andando a vedere la loro capacità di pulire completamente gli oggetti dai residui di cibo fresco o secco. Un primo risultato di questa ricerca che possiamo anticipare è che nessuno dei 12 detersivi è sembrato in grado di farlo.

I prodotti che sono stati testati, tra cui 3 che si possono trovare in Italia, sono: Migros Plus Oeco Power, W5 (Lidl), Splendid, Migros Handy, Oecoplan (Coop), Palmolive, Held by Ecover, Qualité e Prix, Denner, Volg, Pril, Tandil (Aldi). Ora andiamo a vedere nello specifico i risultati della ricerca.

Detersivi per piatti: i risultati dello studio

La ricerca era settata su come si comportassero questi prodotti contro i residui di cibo fresco e quello secco e ostinato. I punteggi sono stati mediocri e nessuno è sembrato in grado di soddisfare la causa per cui è chiamato.

Contro il cibo fresco e sporco ostinato, quelli che si sono comportati meglio sono stati il Plus Oeco Power di Migros e il prodotto della Lidl W5. Mentre quelli con il punteggio più basso sono stati Held, Palmolive, Denner e Tandil. Per quanto riguarda gli avanzi secchi il migliore è stato il Pril ma, attenzione, questo prodotto è risultato tra i peggiori in linea generale. Il motivo è dato dal fatto che contiene enzimi che sono dannosi per la pelle.

LEGGI ANCHE >>> Supermercati, dove si risparmia? Ecco la classifica dei marchi migliori

In sintesi, i migliori detersivi per piatti di questa ricerca sono risultati: W5 della Lidl, Splendid e Palmolive. Per quanto riguarda i prodotti con un punteggio scadente risultano essere stati: Pril e Tandil di Aldi. Tenendo a precisare che tutti e 12 non hanno raggiunto grandi punteggi da soddisfare pienamente il loro compito.