Terremoto, paura al Sud Italia: due scosse fanno tremare la terra

Nella serata di martedì 27 luglio, la terra ha tramato ancora una volta. Sono state registrate due scosse di terremoto che hanno messo in allarme il Sud Italia. 

Terremoto in Sicilia
Terremoto in Sicilia

Nemmeno un mese fa la Sicilia aveva tremato quando era stata registrata una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 in provincia di Catania. Adesso, l’isola italiana è ancora una volta palcoscenico di movimenti della terra che mettono in ansia la popolazione di diverse province.

Infatti, nella serata di martedì 27 luglio, in Sicilia sono state registrate due scosse. La più forte è stata la seconda, con epicentro a Marina di Ragusa, intorno alle ore 22,56. Il terremoto è stato avvertito dalla popolazione con una prima stima di magnitudo che è di 3.4.

Questa scossa era stata preceduta da un’altra, circa un’ora e mezza prima. Questa volta, la zona protagonista è stata quella di Messina. Tuttavia, la scossa che aveva magnitudo 2.9 non è stata avvertita dalla popolazione.

Terremoto in Sicilia, due scosse in serata: colpite Messina e Ragusa

Ieri sera la Sicilia è tornata a tremare ancora una volta con due scosse di terremoto. La prima si è registrata alle ore 21.31 nella zona della costa siciliana nord orientale, ovvero nel messinese. La magnitudo di 2.9 non ha permesso alla popolazione di avvertire la scossa che ha una coordinata geografica di latitudine e longitudine 38.38, 15.198 ed una profondità di circa 140 chilometri.

Per quanto riguarda la seconda scossa, questa è stata registrata poco prima delle 23.00 (ore 22.56) a Marina di Ragusa. A differenza della prima, questa è stata avvertita dalla popolazione anche con un leggere boato. La scossa ha una magnitudo di 3.4, secondo la prima stima. Inoltre ha una latitudine e una longitudine di 36.726, 14.39 ed una profondità di 27 chilometri.

LEGGI ANCHE >>> Terremoto al centro dell’Italia: la scossa mette in ansia tutti

Sia il terremoto di Messina che quello di Ragusa sono stati entrambi localizzati dalla Sala Sismica INGV-Roma. Per fortuna, non si sono registrati danni a cose o persone. Anche se nella giornata di oggi si provvederà agli accertamenti del caso.