Batman fa causa a un giocatore del Napoli: “Non puoi usarmi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:22

Il portiere degli anni ’90 del Napoli, Pino Taglialatela era soprannominato Batman. Questo gli ha causato non pochi problemi.

Batman e logo Napoli (AdobeStock e Twitter)
Batman e logo Napoli (AdobeStock e Twitter)

Pino Taglialatela è stato un grande protagonista del Napoli del passato. Le sue imprese sono state segnate da un particolare soprannome. Tutti lo chiamarono Batman proprio perché fra i pali si destreggiava abbastanza bene.

Ma questo gli ha causato molti problemi dato che il portiere decise di fare un logo tutto suo chiamato Pino Bat. Una questione di diritto a cui certamente non poteva fare molto visto il colosso di fronte rappresentato dalla DC Comics.

Come si sa, in questo campo, bisogna sempre stare attenti a qualsiasi cosa si crea. Il portiere ha raccontato questa storia ai microfoni di Radio Marte. Oltre l’episodio anche come ha vissuto la faccenda, aggiungendo la descrizione del suo marchio.

Batman fa causa a Taglialatela

Il portiere ha raccontato l’intera vicenda alla radio ufficiale del Napoli, Radio Marte: “Inizia tutto nel 1995 e dal soprannome di Batman: la DC Comics ci ha aggredito e il vero Batman si è scagliato contro di me. Mi hanno detto di rimuovere il marchio, che non è quello di Batman ma Pino Bat”.

Aggiungendo altri dettagli su cosa ci fosse a rappresentazione del suo nome: “Volevo registrare il marchio con l’agenzia che mi segue ma perché l’ho creato io e non è proprio un pipistrello. In realtà ero appassionato di Goldrake e quel marchio richiama l’alabarda spaziale“. Chiude dicendo che il Pino Bat verrà rimosso ma lui non vuole perdere il marchio che ha segnato la sua carriera per una questione affettiva.

LEGGI ANCHE >>> Fumetti: si spegne all’età di 49 anni l’autore di Batman

Purtroppo non c’è stato nulla da fare, la DC Comics non ha voluto sentire ragioni e ha vietato qualsiasi sorta di riferimento al personaggio creato da loro. Il Pino Bat, alla fine, vivrà solo nei bambini, ormai uomini, di quei tempi e nei ricordi di Pino Taglialatela.