Gerry Scotti quel rimpianto del passato: “Il più grande dispiacere”

Gerry Scotti, amato e seguito conduttore, ha deciso di rivelare il suo rimpianto del passato: “Il più grande dispiacere

Gerry Scotti
Fonte Foto Mediaset Play

Amatissimo dal pubblico, molto seguito sui social ed altrettanto in televisione grazie alla conduzione dei suoi tanti programmi, Gerry Scotti continua a lasciare tutti senza parole e questa volta ha deciso di rivelare quel rimpianto del passato: “Il più grande dispiacere“.

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, il noto conduttore non ha per niente avuto un anno semplice, infatti, anche lui è stato infettato dal Nuovo Coronavirus e a causa di questo ha trascorso diversi giorni ricoverato in ospedale.

Oggi, per fortuna, il volto noto della televisione italiana sta bene, ma come lui stesso ha raccontato, se l’è vista davvero brutta.

Il conduttore, qualche tempo fa, ha anche pubblicato su Instagram una splendida fotografia in cui si è mostrato a passaggio insieme a alla sua prima nipotina; lo scatto risale allo scorso febbraio e il conduttore sembra essere davvero molto felice.

Insomma, anche se per Scotti il 2020 non è stato proprio dei migliori, il 2021, con l’arrivo della nipotina, sembra andare a gonfie vele.

LEGGI ANCHE >>> Gerry Scotti in “caduta libera”: i dati parlano chiaro

Gerry Scotti rivela il rimpianto: ecco le sue parole

Gerry Scotti, amato e stimato conduttore, ha deciso di rivelarsi e durante una lunga intervista a ‘Il Corriere della Sera‘ si è raccontato parlando di sé e della sua vita privata.

Durante la suddetta intervista, il volto noto Mediaset ha anche parlato dei suoi rimpianti, tra questi vi è quello di non aver partecipato ad un concerto dei Rolling Stones, poi spiega: “Il più grande dispiacere è stato quando avevo il biglietto per David Bowie, il mio artista preferito. E per un motivo di lavoro non sono riuscito ad andare“.

LEGGI ANCHE >>> Gerry Scotti “non mi parlavano”: il rapporto con i genitori, poi il dono

Il volto amato della televisione italiana racconta anche di aver duettato insieme all’iconico Zucchero e che quella per lui è stata l’emozione più bella mai provata ed inoltre spiega: “In quei tre minuti sul palco c’è stato il riassunto dell’altra vita che avrei voluto vivere“.