Mulino Bianco, chi è l’attore nero dello spot che ha scatenato i razzisti

Chi è l’attore di colore dello spot della Mulino Bianco che ha provocato i rigurgiti razzisti in una parte dei telespettatori?

Mulino Bianco (youtube)
Mulino Bianco (youtube)

Mulino Bianco, si, ma non letteralmente. E senza alcun riferimento al colore della pelle, alla nazionalità o ad altre caratteristiche degli attori che compaiono negli spot pubblicitari dei prodotti. Naturalmente.

Eppure, sarebbe quello che una fetta del pubblico social e televisivo italiano vorrebbe, per fortuna in imbarazzante minoranza. Lo spot in questione è quello degli Schiaccianoci, che vede come protagonista “Leo”, un uomo dai tratti somatici africani e dalla pelle scura. É bastato questo a scatenare le orde dei razzisti, rigorosamente argonauti del web, con relativa pioggia di insulti e di allusioni volgari.

Nonostante in molti tendano a dimenticarsene, l’oggetto su cui si è riversata la bile razzista è una persona, non un personaggio. Ecco di chi si tratta.

Chi è Junior Ventura, l’attore dello spot Mulino Bianco

Leo è in realtà, Junior Ventura. Si tratta di un modello brasiliano, non di un “clandestino africano appena sbarcato” come si insinuava in un becero commento su Twitter. Si tratta di un professionista di 30 anni, che vive in Italia dal 2000, diplomato all’Itis Casale, cameriere e modello.

La ragazza che compare nello spot non è la sua “concubina”, ma un’attrice come lui. Nessuna invasione, nessun elogio della sostituzione etnica, nessun avvallo alla “miscelazione delle razze”, qualsiasi cosa significhi. Solo una pubblicità di biscotti.

Eppure, la tempesta di tweet suscitata da un profilo si è scatenata contro l’attore, con ogni tipologia di ingiuria. Mulino Bianco è ora trend topic su Twitter. Non è ancora noto, alla luce di tutto ciò, cosa sarà dello spot andato in onda da Gennaio 2021 e riesumato per fare flame razzista.

«Io ho la corazza, ma troppi insulti sono inaccettabili. Non bisogna più girare la faccia dall’altra parte», ha dichiarato l’attore a La Stampa, sconvolto e ferito. Non abituato, evidentemente, a vedere messa in pratica questa “inferenza” basata unicamente sulle fattezze del suo volto.

LEGGI ANCHE >>> Razzismo, la giocatrice sospesa per un vergognoso gesto offensivo

Junior Ventura ha lasciato il lavoro, poiché la situazione si era fatta insostenibile. L’Italia sta diventando un paese razzista sotto i nostri occhi attoniti ma impotenti? Oppure si tratta solo di un’orda di incivili molto rumorosi?