Covid: si sottopone al vaccino, poi l’immane tragedia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:58

Un’anziana donna di 77 anni è venuta a mancare due giorni dopo aver ricevuto il vaccino Moderna. Si cerca una possibile correlazione.

Vaccino anti-covid (AdobeStock)
Infermiera che somministra vaccino anti-covid (AdobeStock)

Terribile la storia di una donna 77enne di Collepasso che è deceduta appena due giorni dopo aver ricevuto il vaccino. L’anziana è venuta a mancare lo scorso 26 aprile. Il farmaco che le era stato inoculato era il Moderna. Aveva ricevuto la dose nel pomeriggio del 24 in casa propria visto che era un soggetto non deambulante.

Naturalmente non è accertato che vi sia una reale correlazione tra il vaccino e il decesso. Come da prassi in questi casi però il medico di base della donna ha subito contattato il Dipartimento di prevenzione per un controllo approfondito. Purtroppo, soprattutto quando si parla di persone anziane, è sempre complicato capire con esattezza se il farmaco di turno abbia avuto una qualche influenza sul decesso.

Controllo per correlazione tra morte e vaccino

In ogni caso è stata disposta l’autopsia sul cadavere dell’anziana per capire effettivamente se il vaccino le abbia portato qualche controindicazione. Le spoglie della donna sono poi state trasferite a Lecce.

Venti giorni prima un’altra donna di 83 anni era morta una settimana dopo aver preso il vaccino. Anche in quel caso è stata disposta l’autopsia per capire effettivamente se vi fosse una qualche correlazione tra le due cose. Alla fine ne è venuto fuori che la morte dell’anziana non dipendeva in alcun modo dal farmaco preso.

LEGGI ANCHE >>> “Una pandemia ogni 5 anni”: la catastrofica previsione degli esperti

Le istituzioni preposte stanno facendo tutto il possibile per monitorare i vari vaccini. Al momento non vi sono evidenze che questi siano pericolosi, anzi dalla loro immissione sul mercato sono diminuiti tantissimo i ricoveri in ospedale e i casi gravi di Covid. Speriamo di uscire presto fuori da questa pandemia.