Bambina disabile picchiata, i bulli mandano il live su Instagram

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:27

A Roma una bambina disabile è stata picchiata da alcuni bulli. Gli aggressori non contenti si sono anche ripresi col telefono.

Bulli (AdobeStock)
Bulli (AdobeStock)

Il bullismo è uno di quei fenomeni spregevoli che purtroppo ancora oggi corrodono la nostra società. Sono il sintomo di un qualcosa che non va nel nostro modo di educare i più giovani. Sempre troppo spesso siamo qui a raccontarvi di bambini, che preferiscono umiliare e dividere piuttosto che unire e giocare con i propri coetanei.

Probabilmente tutto questo è figlio anche dell’esempio che ricevono in fondo dagli adulti. Basta girarsi intorno per vedere persone pronte a sputare sul prossimo. Tutto questo si traduce purtroppo in una società che viene costruita sull’odio e la paura per quello che è diverso.

L’atteggiamento surreale dei bulli

Dopo il caso di violenza su una coppia omosessuale a Roma, la capitale si macchia di un nuovo crimine. Questa volta ad essere protagonisti sono stati dei bambini. Una 12enne disabile, infatti, è stata picchiata da tre ragazzini poco più grandi di lei mentre si trovava in un parco.

Per rendere ancora più spregevole il loro atto, i tre aggressori hanno anche ripreso tutta la scena con una diretta live Instagram. Nella clip si vede la bambina con la maglia strappata e alcuni grafi su faccia e pancia. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, la ragazzina sarebbe stata aggredita in un primo momento da una sola persona che poi sarebbe stata raggiunta a sua volta da altri 2 coetanei.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, difende l’amico dai bulli, ma viene pestato per questo

Fortunatamente sul posto alcune persone sono intervenute, compresa la madre della vittima. La 12enne è stata trasportata al pronto soccorso. Lì l’hanno dimessa dopo alcuni controlli con una prognosi di 21 giorni e l’evidenza di un trauma cranico. I genitori si sono già rivolti al Centro Nazionale Contro il Bullismo – Bulli Stop. Ora partirà una denuncia per i tre minori e verrà visionato dalla procura anche la clip della diretta Instagram.