L’uomo le minaccia, la 17enne compie un gesto estremo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:03

Una ragazza di soli 17 anni avrebbe ucciso un uomo che avrebbe minacciato con un coltello lei e la madre durante un litigio.

Ragazza con il coltello - immagini di repertorio (Google Images)
Ragazza con il coltello – immagini di repertorio (Google Images)

Il giallo che avvolgeva la morte del 45enne Giuseppe De Mattia è durato poco. L’omicida, infatti, è venuto a galla ed era davvero insospettabile. Una ragazza di appena 17 anni in serata ha rilasciato una deposizione autoaccusatoria nella quale ammette di aver ucciso lei la vittima nel barese. La giovane si è presentata in questura accompagnata dalla madre con una vistosa ferita sul volto.

Secondo una prima ricostruzione della 17enne, l’uomo avrebbe aggredito lei e la madre. Tra i tre ci sarebbe stato un pesante litigio in serata nel quartiere Libertà di Bari. A quel punto De Mattia, che brandiva un coltello, avrebbe ferito la giovane che per tutta risposta lo avrebbe ucciso accoltellandolo.

LEGGI ANCHE >>> Delitto di Centocelle: trovato il colpevole, lo ha ucciso in modo brutale

Un terribile litigio finito nel sangue

In un primo momento la ragazza è stata sentita come persona informata dei fatti, poi in seguito è stata interrogata come indagata. Le due donne sono arrivate in Questura nel pomeriggio accompagnate dall’avvocato Massimo Roberto Chiusolo. Durante la deposizione però è stato chiamato il pm di turno presso il Tribunale dei Minori di Bari, Rosario Plotino.

Da quanto si apprende, alla base del furioso litigio ci sarebbero state vecchie ruggini familiari. Storie di eredità e testamenti contestati. La vittima, 45 anni, pregiudicato, avrebbe avuto un litigio con un parente e durante la colluttazione sarebbe rimasto ucciso per mano della figlia della donna con la quale stava avendo l’alterco. Naturalmente la Polizia nei prossimi giorni continuerà ad indagare per capire nel dettaglio cosa sia successo e se la ricostruzione delle due donne corrisponde al vero. La giovane 17enne avrebbe confessato in lacrime l’efferato delitto.