“Dolore enorme”, quel lutto e le parole affrante di Ninetto Davoli

Quelle parole affrante condivise da Ninetto Davoli, ospite di Amadeus a I Soliti Ignoti, dopo il doloroso lutto che colpì il noto e straordinario attore

“Dolore enorme”, quel lutto e le parole affrante di Ninetto Davoli
N. Davoli, Fonte foto: Youtube

A I soliti Ignoti, il noto programma di successo condotto da Amadeus che tiene compagnia come di consueto ai telespettatori nel pre-serale su Rai 1, come ospite c’è Ninetto Davoli, grande ed apprezzato attore italiano dalla grande fama.

Un personaggio che può vantare una lunga carriera costellata di successi e grandi soddisfazioni, che interviene nella trasmissione provando ad indovinare l’identità del parente misterioso.

Purtroppo, qualche tempo fa, l’attore colpi il pubblico in virtù delle parole affrante condivise alla notizia di un doloroso lutto. Prima di approfondire questa triste tematica, ecco alcune informazioni e dettagli a proposito di Davoli, in merito alla sua lunga ed importantissima carriera sempre a grandi livelli, e rispetto alla sua vita privata.

“Dolore enorme”, quel lutto e le parole affrante di Ninetto Davoli
Post I Soliti Ignoti (fonte foto: Facebook, I soliti Ignoti – il ritorno)

LEGGI ANCHE >>> Sanremo 2021, Amadeus annuncia la superospite per la prima puntata

LEGGI ANCHE >>> Amadeus – Ibrahimovic retroscena sulla sua partecipazione a Sanremo

Ninetto Davoli chi è: età, altezza, peso, data e luogo di nascita

  • Nome e cognome: Giovanni Davoli;
  • Data di nascita: 11 ottobre 1948;
  • Età: 72 anni;
  • Altezza: 1,74 circa;
  • Peso: ignoto;
  • Luogo di nascita: San Pietro a Maida, Catanzaro, Calabria.

Il noto ed amato attore dal grande valore e dall’enorme talento, ospite a I Soliti Ignoti da Amadeus, nasce a San Pietro a Maida, un comune della provincia di Catanzaro in Calabria, l’11 ottobre del 1948 ed ha 72 anni.

Un po’ di tempo dopo la sua nascita, la sua famiglia decide di trasferirsi nella capitale e si stanzia dunque a Roma, con l’attore che cresce nei dintorni di Via Prenestina. Già da giovane si contraddistingue per solarità e simpatia, per il suo modo di parlare in romanesco e a notarlo non è un personaggio qualsiasi, ma Pierpaolo Pasolini.

Quest’ultimo, in prima battuta gli affida un ruolo da comparsa in Il vangelo secondo Matteo, poi successivamente lo rende co-protagonista insieme a Totò nel film Uccellacci e Uccellini e, ancora, in La Terra vista dalla Luna e Che cosa sono le nuvole?

Ninetto Davoli carriera: gli esordi al cinema e in tv, l’enorme filmografia

"Dolore enorme", quel lutto e le parole affrante di Ninetto Davoli
N. Davoli (GettyImages)

È davvero complesso riuscire a sintetizzare in poche righe quella che è una carriera lunghissima e ricca di ruoli importanti, di svariate partecipazioni, con un successo straordinario per Ninetto Davoli, che ha avuto modo di dimostrare davvero a tutti e ad alti livelli il proprio talento.

Sin dal 1963 inizia una proficua ed intensa collaborazione, ma anche un rapporto di vicinanza con Pasolini, tanto da essere proprio Ninetto a riconoscerne il cadavere quando purtroppo il regista e poeta perse la vita quel 2 novembre del 1975.

In totale sono stati nove i film in cui ha collaborato con Pasolini.

La sua carriera va però anche oltre lo stesso Pasolini, ed un’altra forte e straordinaria collaborazione l’ha avuta con Sergio Citti; Ostia, Storie scellerate, Casotto, Il minestrone, per citarne giusto alcune opere in ordine sparso.

Nei diversi ruoli che interpreta, anche quelli drammatici, ottiene sempre ottime critiche ed importanti riconoscimenti. E il successo arriva non solo al cinema ma anche in tv, con Le avventure di Calandrino nel 1975, Addavenì quel giorno e quella sera, Il vigile urbano, Romanzo Criminale – La serie, Una casa nel cuore.

Ninetto Davoli Gigetto: il grande successo al Carosello

Teatro, cinema e una carriera incredibile, una grande popolarità per Ninetto Davoli arriva anche grazie ad un particolare ruolo interpretato, quello di Gigetto nel Carosello dei primi anni settanta.

Indimenticabile le sue interpretazioni, con un volto che ha fatto la storia e il giro della tv, restando impresso nella mente e nei cuori di tutti i telespettatori che con un sorriso di certo lo ricordano.

Ninetto Davoli Ballando con le stelle: con Ornella Boccafoschi

"Dolore enorme", quel lutto e le parole affrante di Ninetto Davoli
N. Davoli (GettyImages)

Chi segue con passione e attenzione Ballando con le stelle, il noto programma condotto dalla brava e bella Milly Carlucci, sa bene che Ninetto, ospite questa sera al programma I Soliti Ignoti su Rai 1, condotto dal celebre presentatore Amadeus, di recente ha avuto modo di partecipare proprio alla trasmissione, in coppia con la ballerina Ornella Boccafoschi.

Una bella esperienza per lui, molto apprezzato dal pubblico televisivo che ha gioito nel vede come si mettesse in gioco e desse prova delle proprie qualità ; esperienza che si è conclusa abbastanza presto, in seguito all’eliminazione avvenuta alla terza puntata.

Ninetto Davoli Franco Citti: le parole affrante dopo il lutto

“Dolore enorme”, quel lutto e le parole affrante di Ninetto Davoli
N. Davoli, Fonte foto: Youtube

Gli appassionati del cinema e tutti coloro che seguono Ninetto, ricorderanno le parole molto dolci e colme di dolore espresse in occasione, purtroppo, del lutto di Franco Citti, avvenuta qualche anno fa.

L’attore e fratello di Sergio, si spense infatti nella sua abitazione di Fiumicino e il lutto toccò il cuore non solo degli appassionati, ma di tutti coloro che hanno avuto modo di apprezzarlo negli anni.

A darne notizia fu proprio Davoli:La morte di Franco è un dolore enorme. Con Franco abbiamo condiviso gran parte dei nostri film, a partire da quelli girati con Pasolini, ma anche tanta vita. Con Franco è morta un’altra parte di quel mondo indimenticabile”.

Queste, le parole toccanti che scelse per dare notizia della scomparsa del collega e dell’amico con cui c’era un rapporto molto profondo.

Ninetto Davoli moglie, figli e vita privata: Patrizia Davoli, un amore che dura dal 1973

"Dolore enorme", quel lutto e le parole affrante di Ninetto Davoli
N. Davoli (GettyImages)

Pur essendo un attore da tantissimo tempo, non si hanno molte informazioni in merito alla vita privata di Ninetto né tantomeno sulla moglie Patrizia. In virtù della gran riservatezza, le luci dei riflettori non si sono mai accesse sulla coppia che si è sempre tenuta ben distante dall’attenzione dei media.

Ninetto sposa Patrizia nel lontano 1973 e da quel momento la coppia non si è separata, attraversando questi lunghi anni sempre insieme, potendo contare su un rapporto solido, di stima, rispetto e profondo affetto reciproco.

La coppia, stando a quanto note, vivrebbe nella Capitale, Roma.

Dal loro amore e dalla loro unione, sono venuti alla nascita i loro due figli; si tratta, nello specifico, Pier Paolo e Guido.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità e legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli su offerte di lavoro, bandi, bonus, agevolazioni e attualità. Scegli il gruppo che ti interessa:


  1. Telegram - Gruppo base