Attentato in Congo: il carabiniere ucciso si stava per sposare

Il carabiniere Vittorio Iacovacci aveva già prefissato la data per le nozze, ma è stato ucciso prima del lieto evento.

Vittorio Iacovacci è il carabiniere morto nell’attentato di questa mattina a Gomu, nella Repubblica Democratica del Congo, che ha visto la morte anche di Luca Attanasio, l’ambasciatore italiano nella nazione.

Vittorio aveva solo trenta anni ed era prossimo alle nozze, ma purtroppo non arriverà mai al lieto evento.

“Non sono in grado di parlare per il dolore. Vittorio era un bravissimo ragazzo, un ragazzo come gli altri, amava il calcio e la sua fidanzata”, queste le parole dello zio Marco.

Effettivo nel XIII Reggimento Gorizia, era partito per il Congo a settembre e la sua missione nel paese africano era ormai agli sgoccioli. A recarsi nella casa della famiglia per comunicare la triste notizia il comandante della compagnia dei carabinieri di Terracina, Francesco Vivona, e il comandante della stazione di Sonnino, Gaetano Borrelli.

Attentato in Congo: il carabiniere ucciso si stava per sposare

Una notizia terribile: la breaking news di oggi riguarda la morte dell’Ambasciatore Italiano Luca Attanasio, morto in un attentato a Goma, nella Repubblica Democratica del Congo mentre era in missione per le Nazioni Unite.

L’ambasciatore ed il carabiniere deceduti stavano viaggiando con il convoglio MONUSCO, ovvero la missione dell’Onu per il Congo.

L’obiettivo degli attentatori era probabilmente un tentativo di rapimento. L’obiettivo dell’attentato sembrasse essere proprio l’ambasciatore italiano, deceduto dopo l’attacco per le innumerevoli ferite riportate.

Cordoglio dalla Farnesina appena appresa la notizia. L’attentato intorno alle 10 della mattinata nei pressi della cittadina di Kanyamahoro, dove gli spari hanno colpito Attanasio non lasciandogli scampo.

Il Ministro Degli Esteri Luigi Di Maio ha lasciato Bruxelles dove era in riunione appena ha appreso la notizia: “Ho appreso con sgomento e immenso dolore della morte oggi del nostro Ambasciatore nella Repubblica Democratica del Congo e di un militare dei Carabinieri”.