Lino Guanciale, l’amicizia col vip fuori dal set ‘a prova di tampone’

Tra Lino Guanciale, il noto Commissario Ricciardi e un’altra amatissima star della serie è nata una profonda amicizia fuori dal set: “Ricongiunti”

Chi è Lino Guanciale: età, moglie, vita privata, Instagram, matrimonio
Lino Guanciale (fonte foto: GettyImages)

Un personaggio amatissimo, Lino Guanciale, amato attore che sta raccogliendo un incredibile successo vestendo i panni di ‘Il commissario Ricciardi’, conquistando ancor di più il pubblico che sta apprezzando e dimostrando con entusiasmo tanto la serie quanto la sua interpretazione.

Una fama e un talento che arrivano da lontano, quelle di Lino, che all’inizio della sua carriera ha recitato a lungo in teatro.

Successivamente al diploma in Accademia del 2003, Guanciale viene diretto dal compianto Gigi Proietti in Romeo e Giulietta, e in generale ha avuto modo di collaborare con tanti volti noti come Michele Placido, Claudio Longhi, Luca Ronconi, per citarne qualcuno.

Sono tanti i progetti in cui ha avuto modo di mostrare il proprio talento, arrivando ben presto nei cuori del pubblico: lo si ricorda, ad esempio, in ‘Che Dio ci aiuti’, in ‘Don Matteo’, ‘La porta rossa’ e, per l’appunto ne ‘Il commissario Ricciardi’.

Un attore molto amato anche dai colleghi che lo apprezzano a fondo, e proprio tra gli attori si è andata stringendosi una bella amicizia proprio con lui. Ecco di chi si tratta.

LEGGI ANCHE >>> Lino Guanciale sfida Luca Zingaretti: tutto sul Commissario Ricciardi

LEGGI ANCHE >>> Lino Guanciale, quel particolare rapporto: “c’è stata una fase in cui…”

Lino Guanciale Il commissario Ricciardi, l’amicizia fuori dal set col brigadiere Raffaele Maione, alias Antonio Milo

Lino Guanciale, l'amicizia col vip fuori dal set 'a prova di tampone'
Lino Guanciale (fonte foto: Instagram, @ lino_guanciale_official) – Antonio Milo (fonte foto: Instagram, @ antoniomiloofficial)

Un attore straordinario dalla grande bravura, Lino Guanciale, che sta conquistando tantissimi complimenti per la sua interpretazione di ‘Il commissario Ricciardi’, e che ha avuto modo di sviluppare anche una bella ed intensa amicizia con un’altra star della serie, Antonio Milo, che interpreta un personaggio altrettanto amato, il brigadiere Raffaele Maione.

Proprio quest’ultimo infatti, in un’intervista rilasciata a Fanpage, ha avuto modo di raccontare alcuni aneddoti molto simpatici sulla conoscenza fatta con Lino e sul rapporto che si è sviluppato in seguito.

Una conoscenza nata sul set, come egli stesso spiega:Posso dire che si sono conosciuti prima i personaggi, poi gli attori”.

In particolare, Antonio spiega che dopo la fase del trucco e del vestito di scena, si sente chiamare da lino che gli fa: “Uè Maione, andiamo?”. E lui: “Uè commissario, scendo subito“.

Nella medesima intervista, inoltre, si è soffermato anche sul rapporto che è nato fuori da set, con parole nette che spiegano perfettamente il loro legame: “C’è stata affinità elettiva tra tutti e due. Penso si veda anche sulla scena.”

Il commissario Ricciardi e il brigadiere Raffaele Maione: su Instagram l’amicizia tra Lino Guanciale e Antonio Milo

Lino Guanciale, l'amicizia col vip fuori dal set 'a prova di tampone'
Lino Guanciale e Antonio Milo (fonte foto: Instagram, @ lino_guanciale_official)

A riprova di tale bello e profondo rapporto di amicizia che è andato costruendosi tra i due attori, arriva uno scatto postato sui social come Instagram.

Un rapporto nato sul set ma che prosegue fuori, come si evince proprio dalla foto nelle stories di Lino, in cui appaiono entrambe le star, una accanto e l’altra, e col testo che recita: “Tamponati, mascheranti e distanziati. Il commissario e il brigadiere si sono ricongiunti. A stasera!”

Questo il simpatico testo che accompagna l’immagine che svela, ancora una volta, l’amicizia che è, per così dire, a ‘prova di tampone’, se si considerare il messaggio che l’attore ha condiviso con i fan.

Due attori incredibili che stanno commovendo, appassionando e lasciando senza fiato il pubblico, rendendo al massimo le idee e i testi scritti da Maurizio De Giovanni.

Lino Guanciale asfalta Alfonso Signorini, ecco cosa è successo

Ieri sera, 16 febbraio 2021, è andata in onda la sfida tra il Commissario Ricciardi e Il Grande Fratelllo Vip. Una gara senza esclusioni di colpi che ha visto la grande vittoria della fiction con Lino Guanciale che si è portato a casa la serata con la bellezza di 5.636.000 spettatori pari al 23.2% di share. Per Alfonso Signorini un meritato secondo posto con 3.483.000 spettatori pari al 20% di sharesaliti al 30% dalle 1.10 alle 1.20.

Maurizio De Giovanni Il commissario Ricciardi: com’è nata l’idea che poi ha avuto un incredibile successo

Lino Guanciale, l'amicizia col vip fuori dal set 'a prova di tampone'
Maurizio De Giovanni (fonte foto: Instagram, @ maurizio_de_giovanni)

Un successo incredibile, quello de Il Commissario Ricciardi, nato dalla penna e dai liberi dell’amato scrittore partenopeo Maurizio De Giovanni.

Egli stesso, di recente, ha spiegato da dove e come è nata la sua idea, soddisfando la curiosità del suo vasto pubblico:”Avevo scritto un solo romanzo, “Il senso del dolore”, e lo avevo scritto per caso, sulla base di una richiesta di un’agente letteraria che aveva letto il famoso racconto vincitore del concorso su L’Europeo.”

E ancora: “Lo avevo scritto in vacanza, in quindici giorni, con la mia meravigliosa mamma che mi raccontava di quel tempo, unica fonte storica a mia disposizione. Il romanzo era stato pubblicato da una piccola casa editrice, Graus di Napoli, ed era andato benissimo (proporzionalmente, ovvio).”

De Giovanni racconta che una copia era stata letta dal direttore del centro di produzione della Rai di Napoli a cui deve il suo successo, Francesco Pinto.

E spiega:”Francesco mi chiama e mi dice: bello, ‘sto romanzo. Voglio farlo leggere a un mio amico, editore importante: ma è edito, quindi non penso che lo pubblicherà. Tu avrai certamente il seguito, no?”

Lo scritto non aveva alcun seguito, racconta, né pensava di scrivere ancora, poiché si era anche tolto lo sfizio, aggiunge, di pubblicare. Aveva quindi comprato le copie per amici e parenti e non immaginava cosa sarebbe successo dopo né l’incredibile successo che avrebbe raggiunto. Tutto è nato da lì.

Anticipazioni Il commissario Ricciardi: la quinta puntata in onda il 22 febbraio su Rai 1

Lino Guanciale, l'amicizia col vip fuori dal set 'a prova di tampone'

Lino Guanciale, Antonio Milo e tutti gli altri personaggi de ‘Il commissario Ricciardi’ ritornato su rai 1 il 22 febbraio per la quinta puntata della serie, dal titolo: Vipera.

Napoli, 1932. Manca davvero poco a Pasqua, una settimana circa; sembra una bella giornata per tutta la città, ma non proprio per tutti, di certo non per Vipera. In una casa di tolleranza ubicata in Via Chiaia, viene scoperto il corpo senza vita di una donna, Vipera per l’appunto, una nota prostituta che è stata soffocata con un cuscino

Il cliente che le aveva fatto visita per ultimo l’aveva vista viva e vegeta, spiega, mentre il successivo racconta di averla invece trovata già morta. Perché è morta Vipera, chi l’ha uccisa, quale mistero c’è dietro questo delitto?

Intanto, il commissario è sempre più diviso tra Enrica e Livia, quale svolta prenderà e quali decisioni?