Kasia Smutniak, la ricordate giovanissima all’esordio con Panariello?

Tra gli ospiti del nuovo show su Rai e ‘Lui è peggio di me’ con Marco Giallini e Giorgio Panariello, c’è la meravigliosa Kasia Smutniak: la ricordate giovanissima all’esordio?

Kasia Smutniak, la ricordate giovanissima all'esordio con Panariello?
Kasia Smutniak (fonte foto: Instagram, @ lasmutniak) – Giorgio Panariello (fonte foto: Instagram, @ giorgiopanarielloreal)

Tutto pronto per il nuovo show ‘Lui è peggio di me’, con i noti ed amati Marco Giallini e Giorgio Panariello, che intratterranno, terranno compagnia al pubblico e conquisteranno i telespettatori con una proposta tutta nuova e davvero particolare: tra i tanti ospiti della serata, la meravigliosa Katia Smutniak.

Inizialmente il programma avrebbe dovuto fare il suo esordio la settimana scorsa, ma in virtù dello speciale TG3 dedicato al momento politico del Paese, la trasmissione è stata poi rimandata.

I due conduttori, insieme ai loro ospiti, si mostreranno in scene diverse che fanno parte di un medesimo studio, con tanto spettacolo che si articola in monologhi, interviste, canzoni, gag e molto altro ancora.

A condividere la serata con Giallini e Panariello, ci saranno Serena Dandini, Luca e Paolo, Marracash, Antonello Venditti, Francesco De Gregori, Paola Turci, Piero Dorfles, Marco Travaglio, Filippo La Mantia, Edoardo Leo e proprio la sopracitata Kasia.

Quest’ultima ha avuto modo già di lavorare con Giorgio Panariello, in particolare rispetto al suo esordio al cinema, risalente al 2000.

LEGGI ANCHE >>> Pietro Taricone, quel ricordo che commuove i fan: impossibile dimenticarlo

LEGGI ANCHE >>> Marco Giallini “sto morendo”: quel dramma passato e l’apparizione dell’attrice

Kasia Smutniak ‘Lui è peggio di me’: eccola al suo esordio nel 2000 con Panariello in ‘Al momento giusto’

Kasia Smutniak, la ricordate giovanissima all'esordio con Panariello?
Kasia Smutniak (fonte foto: Instagram, @ lasmutniak)

Un nuovo show che di certo farà parlare di sé, quello in onda su Rai 1 con Marco Giallini e Giorgio Panariello, che verrà impreziosito come detto proprio dalla presenza, tra gli altri, della bella e nota Kasia Smutniak.

Chi segue da tempo quest’ultima, sa bene che ha alle spalle una lunga e ricca carriera costellata di successi, grandi traguardi e riconoscimenti, ma anche il fan più attento potrebbe non sapere molto dei suoi esordi.

Nata a Pila, in Polonia, nel 1979, Kasia si appassiona all’aviazione essendo figlia di un generale dell’aeronautica e consegue da giovanissima il brevetto di pilota di alianti, all’età di 16 anni.

Successivamente, soltanto un anno dopo, vince un concorso di bellezza e inizia a percorrere una nuova strada nel campo della moda, in qualità per l’appunto di modella.

Tuttavia, ben presto arriva un passaggio successivo, ovvero l’esordio al cinema grazie allo stesso Panariello, nella commedia ‘Al momento giusto’.

Un esordio, il suo, che risale agli 2000 e che già mostra tutta la bellezza, il fascino e la personalità, ovvero tre delle più grandi qualità di Kasia che tutti le riconoscono e che hanno contribuito a farle avere la brillante carriera che può vantare.

Kasia Smutniak Pietro Taricone, in estate il ricordo dolce e commovente su Instagram

Kasia Smutniak, la ricordate giovanissima all'esordio con Panariello?
Pietro Taricone (fonte foto: Instagram, @ ilmondodellatv)

Chi da tempo segue con passione Kasia, sa bene della sua perdita dolorosa e toccante, avvenuta nel 2010, di Pietro Taricone, l’ex compagno della Smutniak deceduto in seguito ad un incidente mortale con il paracadute.

Su Instagram, in estate, Kasia ha scelto di postare una foto che ritrae due bambini di spalle, tra le montagne del Nepal. Uno scatto significativo in una località dove, grazie all’operato della onlus dedicata proprio a Pietro, è attiva sul territorio una scuola.

Un progetto di solidarietà, una iniziativa che ha avuto modo di spiegare nel tempo proprio Kasia: “Siamo stati una volta sola in Mustang io e Pietro. Una volta sola. E tanto è bastato per innamorarsi di quel posto, della cultura, della gente”

La Smutniak ha avuto modo di precisare anche che non avrebbe mai pensato di farvi ritorno in seguito per costruire una scuola:Tutto e cominciato da Pietro. Un giorno è tornato a casa con un’idea, una delle sue tante idee pazze, urlando ‘Andiamo in Nepal'”.